Darwin 01

I Darwin Awards

Di Gabriele Scanziani, 20.02.14 Curiosando

Come molti sapranno, Charles Darwin fu il padre del moderno evoluzionismo. Le sue innumerevoli teorie hanno nutrito le menti degli scienziati e dei ricercatori per generazioni. Tuttavia, il nome del grande studioso e ricercatore è legato al premio più cinico e politicamente scorretto mai inventato: il Darwin Award.

I premi in questione celebrano le cause di morte più ridicole, frutto di una mancanza di attenzione o di una totale incoscienza da parte del defunto. Il premio ironico vede, nella morte dei malcapitati, un bene superiore che gli stessi avrebbero reso all’umanità attraverso la cancellazione della loro esistenza. Come dire che la dipartita di queste persone migliora il gene di tutti gli esseri umani. Nonostante l’affermazione risulti alquanto cinica, i criteri per vincere un Darwin Award sono estremamente rigidi: impossibilità di riprodursi (il candidato dev’essere defunto o reso sterile), eccellenza (enorme e totale assenza della capacità di giudizio nel candidato), auto selezione (essere la causa della propria morte), maturità (il candidato deve avere almeno 16 anni ed essere nel pieno possesso delle proprie capacità fisiche e mentali), infine l’incidente e la conseguente dipartita devono essere veritieri e verificabili.

Menzioni d’onore vanno a chi ad esempio ha fatto il giocoliere con delle bombe a mano, a chi ha guardato nella canna del proprio fucile per testarne il funzionamento e a chi è stato investito da un TIR dopo aver rincorso una lattina di birra in autostrada.


Giornalista non tesserato, appassionato di black music e delle sue varie sfumature. Attore, ballerino, presidente. Non sono nessuna di queste cose.

gabriele.scanziani@agendalugano.ch
Scritti: 163 articoli