Bewduiser by hfabulous flickr

Pubblicità occulta anche al cinema?

Di Ivo Carrozzo, 25.04.14 Curiosando

Il product placement, letteralmente “inserimento prodotti”, è una tecnica pubblicitaria con la quale un’azienda  promuove un prodotto, inserendolo all’interno di un film o serie televisiva, naturalmente in cambio di somme di denaro spesso ingenti.

Ne esistono tre tipologie:

  • visuale: il marchio è inserito in modo ben visibile all’interno di una o più scene del film. Impossibile non notare ad esempio i portatili della Apple in molte scene della serie TV “House MD”.
  • verbale: il prodotto viene citato dai protagonisti. Esempi eclatanti sono la famosa frase “Un Martini agitato, non mescolato”, pronunciata da James Bond o la Dr. Peppers di cui invece è ghiotto Forrest Gump, menzionata più volte nel film omonimo.
  • integrato: è la forma più potente  di product placement. Il questo caso il marchio è inserito nella trama o addirittura è un co-protagonista del film. Ad esempio, data la crescente popolarità della serie TV “Miami Vice”, la Ferrari insistette molto affinché il protagonista guidasse una Testarossa, spesso protagonista di spettacolari inseguimenti.

Al contrario di quanto ritenuto, non si può invece definire propriamente product placement la clamorosa presenza del marchio FedEx all’interno del film Cast Away, con Tom Hanks. L’azienda infatti non versò  neanche un soldo alla produzione, tuttavia fornì gratuitamente tutta una serie di consulenze tecniche, materiali d’imballaggio, mezzi e uniformi.

Immagine: Bewduiser_by_hfabulous_flickr


“Se lo puoi sognare, lo puoi fare.” - Enzo Ferrari / “Però ti servono tanti soldi e un garage molto largo.” - Ivo Carrozzo


Scritti: 41 articoli