Alverde

Cosa significa l’espressione “Essere al verde”?

Di Roberto, 26.04.14 Curiosando

Il modo di dire "essere al verde" viene  usato soprattutto quando è riferito a noi stessi: significa, infatti, restare senza uno spicciolo nelle tasche, o con così pochi soldi che riesce davvero difficile sopravvivere. Se il senso di questa affermazione è conosciuto e condiviso, sull'origine di questa espressione esistono, invero, diverse spiegazioni.

Secondo una tradizione, nelle aste pubbliche del Magistrato del Sale di Firenze si adoperavano, come 'segnatempo', delle lunghe candele di sego tinte di verde nell'estremità inferiore: quando la candela arrivava "al verde", l'asta si chiudeva. Da qui era nata l'espressione la candela è al verde, per indicare che il tempo era finito, ma anche essere al verde di denari, che in seguito nell'uso comune si è contratta nell'attuale essere al verde.
Secondo un'altra teoria, l'espressione deriverebbe da un'usanza medievale, che prevedeva l'accensione di una lanterna verde quando era pronto il cibo per una speciale categoria di poveri, i "vergognosi", coloro cioè che non erano nati poveri ma che lo erano diventati e che per questo motivo non si adattavano alla questua "normale". Questa usanza permetteva loro di entrare nell'ente caritatevole in silenzio, senza bussare, con minori probabilità di essere visti.

Altri studi hanno ipotizzato che il modo di dire derivi da un'antica usanza medievale, che consisteva nel far portare un berretto verde ai falliti in segno di pubblico scherno.
A Padova si dà per certa l'origine della frase dalla sala verde dell'antico Caffè Pedrocchi, dove per antica tradizione chiunque può accomodarsi senza consumare.


_


Scritti: 15 articoli