Desert mirage 62907

Che cos'è il fenomeno detto “Fata Morgana”

Di Roberto, 23.06.14 Curiosando

Il fenomeno chiamato “Fata Morgana” è un effetto che si verifica quando la temperatura dell'aria in prossimità del suolo è minore di quella dell'aria sovrastante.

Tale variazione di temperatura provoca una variazione di densità e quindi di indice di rifrazione. La luce proveniente dall'oggetto all'orizzonte viene rifratta dall'aria e  giunge da una direzione diversa da quella che ci si aspetterebbe. Il risultato più classico è quello di vedere oltre all'oggetto anche una sua immagine "sospesa" in cielo e capovolta.
È possibile assistere a questo raro fenomeno dalla costa peninsulare dello Stretto di Messina, per cui la costa siciliana sullo Stretto appare non solo ravvicinata ma anche riflessa al centro del mare. La sua visibilità è possibile solo dalla costa reggina ed ha assunto la denominazione "Fata Morgana", termine che in lingua bretone significa "fata delle acque", in quanto si ricollega ad un personaggio della mitologia celtica

La Fata Morgana, oltre che nello Stretto di Messina, è stata osservata anche nella regione dei grandi laghi statunitense. È più facile riscontrarla d'estate, nel corso di giornate calde e umide, in assenza di vento e con mare calmo. In un certo senso, si tratta di un effetto analogo al miraggio; però le immagini, a differenza di quanto si osserva nel miraggio, sono assai mutevoli, totalmente deformate e quindi irriconoscibili. 

Immagine: Un esempio di Fata Morgana nel Deserto del Mojav
CC Brocken Inaglory - Opera propria


_


Scritti: 15 articoli