Cryptoc%c3%b4ne wikimediacc

La zona del silenzio

Di Ahirina Beretta, 02.07.14 Curiosando

A nord del Messico, nella zona desertica dove convergono gli stati di Durango, Coahuila e Chihuahua, si estende una zona desertica di 50 km2, alla stessa latitudine del Triangolo delle Bermuda. Questo luogo custodisce uno dei misteri più affascinanti ma anche meno conosciuti del nostro pianeta.

Qui ogni cosa è muta: telefoni, bussole e radio non funzionano più; fenomeno che portò ad attribuirle il nome di “Zona del silenzio” e a diventare negli ultimi decenni il centro di complesse ricerche.

Nella “zona del silenzio” le comunicazioni radio e ad altre gamme di frequenza vengono letteralmente inghiottite da un vortice di forze elettromagnetiche. Nel bel mezzo di questo deserto cadono ogni anni migliaia di micro-meteoriti e satelliti artificiali, attirati da non si sa bene cosa.

Nel 1968, in piena Guerra Fredda, durante una sperimentazione, il missile americano Athena scomparve dai radar e cadde oltre confine, chissà quanto accidentalmente, proprio nella Zona del silenzio. La NASA prontamente avvertì le autorità messicane e quando i tecnici americani giunsero per recuperare i resti del missile, con il pretesto della contaminazione dell'area, ci si chiede se non prelevarono altri misteriosi reperti della zona.

Il mistero, tuttavia, si infittisce a causa di un'altra insolita caratteristica. Gli allevatori della zona raccontano che gli animali sono attratti dalla zona del silenzio e ci si dirigono, in particolare, per morire. I contadini della zona conoscono tale peculiarità e impediscono ai propri capi di bestiami di avvicinarsi, per scaramanzia o per esperienza diretta.  Il cimitero di ossa al suo interno è inquietante e non vi è nessuna spiegazione logica. Gli shamani del luogo sostengono che queste zone siano contraddistinte da strane energie e sicuramente ci hanno visto giusto. 

Immagine: Wikimedia CC - Cryptocône


=)


Scritti: 26 articoli