Liesel

Storia di una Ladra di Libri

Di 24Fotogrammi, 07.04.15 24 Fotogrammi

l film è ambientato durante la Seconda guerra mondiale. Protagonista principale è Liesel, ragazza che viene abbandonata dalla madre e adottata da Hans e Rosa Hubermann. Il suo nuovo papa Hans sarà molto gentile e amorevole fin da subito per aiutarla ad ambientarsi, al contrario di Rosa, che si dimostrerà molto generalessa. Almeno agli inizi.

Appena arrivata Liesel inizia ad andare a scuola e viene presa in giro perché non sa leggere e l'unico a starle vicino è il suo unico amico Rudy, innamorato di lei. La ragazza impara a leggere grazie ad Hans il quale crea per lei un abbecedario in cantina.

I nazisti bruciano tutti i libri dicendo che hanno "inquinato" la Germania e la piccola Liesel cerca di "salvare" dal rogo un libro, viene sorpresa dalla moglie del sindaco. Una sera suona alla porta un giovane ebreo di nome Max. La famiglia lo accoglie in virtù di una promessa fatta da Hans al padre di Max durante la Prima guerra mondiale ma ovviamente è costretta a tenere la sua presenza segreta.

 

Liesel, porta i vestiti lavati e stirati alla moglie del sindaco dove scopre la sua fantastica biblioteca, la moglie fa entrare Liesel e le lascia leggere dei libri. La bambina entra anche di nascosto nella casa per prendere “in prestito” dei libri, in una di queste “visite” viene scoperta da Rudy il quale viene a sapere della presenza di Max in casa dei Huberman, ma per amicizia non dirà niente.

In seguito a dei bombardamenti e controlli da parte dei nazisti, Max si sente in dovere di andarsene, per non mettere in pericolo la famiglia Hubermann. La famiglia e nascosta in una cantina durante i bombardamenti. In seguito a dei bombardamenti e controlli da parte dei nazisti, Max si sente in dovere di andarsene, per non mettere in pericolo la famiglia Hubermann.  

 

Tuttavia, la Morte decide il destino: qualche sera dopo, mentre la città viene bombardata senza preavviso e per errore, essa si impadronisce delle vite della famiglia di Rudy, e anche di quelle di Rosa e Hans. L'ultimo pensiero del ragazzo è rivolto alla piccola Liesel.

Tra i feriti c’e anche Rudy, in fin di vita, dichiara il suo amore per lei sprecando così i suoi ultimi sospiri di vita, per ultimo incontra la moglie del sindaco.

Nelle sequenze finali Liesel, sopravvissuta alla guerra, ritrova Max, anche lui sopravvissuto nel negozio del papa di Rudy.

Un film dolce e allo stesso tempo molto realistico, mette in evidenza la vita di una famiglia che non è d'accordo con le idee dei nazisti.

 


Appassionati di cinema.

24fotogrammi@agendalugano.ch
Scritti: 9 articoli