Postoffice copertina

Post office

Di Gabriele Scanziani, 12.04.13 Tra le righe

Consigliato dai Marlene Kuntz

Bevute, sbronze, amplessi. Inizialmente è questa la storia del protagonista di questo romanzo: Henry Chinasky. Henry sopporta e subisce gli ordini del suo capo, Stone, che gli affibbia ongi tipo di lavoro, anche quelli che non sono di sua competenza, con un sadismo quasi esplicito. nel momento però in cui Henry ottiene il posto fisso, si licenzia perché non è più disposto a sopportare la routine e le angherie del suo superiore. La compagna del protagonista, Betty, lavora mentre lui spende i pochi soldi che ha scommettendo sulle corse dei cavalli.

Poco più tardi Chinasky conosce Joyce, una bellissima e facoltosa ragazza texana. Tra i due nasce un’intesa chimica e fortemente sessuale che li porta a sposarsi a Las Vegas, in una di quelle situazioni da film grottesco. I due si trasferiscono poi in Texas per vivere assieme.

Nel corso della narrazione il protagonista amerà molte donne, oltre a Betty e Joyce infatti incontrerà Vi, Mary Lou e Fay, una ragazza figlia dei fiori da cui avrà anche una figlia. La scrittura è forse l'unico amore fisso nella vita di Henry, è l'unica presenza che non lo abbandona e che lui non riesce ad abbandonare, vivendola a tratti quasi come una condanna.

Il libro è considerato uno dei capolavori di Charles Buchowski, assistiamo all’abbandonarsi di Henry alle sue varie relazioni e ad una vita che è descritta come una parabola discendente. Quasi fosse una spirale senza fine.


Giornalista non tesserato, appassionato di black music e delle sue varie sfumature. Attore, ballerino, presidente. Non sono nessuna di queste cose.

gabriele.scanziani@agendalugano.ch
Scritti: 163 articoli