Heavy

Heavy Demons – Twice

Di Alex, 30.10.15 Il disco della settimana

Vi ricordate le Demons Night al mitico Metrò di Lugano?

The Demons are back! Dal loro primo demo nel 2002, Light of Darkness, al secondo album uscito quest’anno, sono passati ben 13 anni, un single e 5 anni dal loro primo album Tenebra, però la voglia di suonare non l’hanno persa e ce lo fanno sentire con Twice. E avremo pure il piacere di sentirlo live il 31 ottobre 2015 allo Studio Foce di Lugano con i Consumed by Vultures del Mendrisiotto, che apriranno la serata. 

L’album distribuito dalla Fontastix, finito in soli due mesi, è stato registrato quasi interamente presso il Brainscan Studio di Jack Demon (la batteria e il mix sono stati fatti allo Stairway Studio di Ste Scenini) e masterizzato da Tom Hutton a New York. 60 minuti di Thrash/Death melodico, suddiviso in 11 tracce.

Dopo l’intro Treason si parte subito in quinta con Scream Of The Beast , secondo brano del disco, un pezzo tutto Thrash stampo anni 2000. Quando Jack "libera la bestia" nella sua voce, ti attira nelle profondità degli abissi, mentre l'insieme delle chitarre distorte e la sezione ritmica fanno il loro dovere, l’unica cosa che mi manca un po' è il basso, che secondo me si perde in quel muro di chitarre.

L’ottava traccia invece è, a sorpresa, strumentale e acustica. Un po' di quiete prima della tempesta ci sta, per poi ripartire a gonfie vele con Master Of The Red Way.

Il mio highlight dell’album è sicuramente Falling Nimbus, non saprei dire se è più death o thrash però di una cosa sono sicuro, ti dà una bella carica! I due chitarristi Piter e Russel fanno un bel lavoro sulle sei corde, un riffing bello tirato e variegato, pure la batteria non ti lascia tregua tra blastbeat e 4/4 e il gioco vocale di Jack completa il tutto.

E per finire in bellezza come ultima traccia c'è una dedica al gruppo Hardrock svizzero, i Killer di Soletta, con la cover The Right Hand Of The Devil.

Buona produzione, un bel mix e mastering: un album del quale gli Heavy Demons possono essere fieri.


Appassionato di musica in tutte le sue forme.

agenda@lugano.ch
Scritti: 2 articoli