Lugano

Palazzo Riva - Piazza Cioccaro

Di Archivio Storico, 02.02.16 Lugano lo sai che

Fu costruito verso il 1740 dal conte Antonio Maria Gioachino Riva (1678-1765), fiscale e vicario di giustizia di Lugano, fratello del conte abate e letterato Francesco Saverio, committente dell’altro palazzo Riva in via Pretorio. Sorse su delle proprietà acquisite già in precedenza (1671) dal nonno Antonio Riva (1618-1678) e dal padre Giovanni Battista (1646-1729), al quale Francesco Farnese I, duca di Parma e Piacenza, aveva conferito il titolo comitale (1698). I Riva sono attestati a Lugano fin dal XIV sec. e figurano nella matricola del locale Patriziato del 1448.

Nel 1830 fu ospite della signorile residenza la principessa Cristina di Belgiojoso, figlia del marchese Teodoro Giorgio Trivulzio, donna di rara intelligenza e di grande fascino, aperta agli aneliti di libertà risorgimentali; in quella circostanza le fu confermata la cittadinanza ticinese già conferita al padre nel 1808.

Nel 1861, l’allora proprietario Stefano Riva (1841-1904), discendente da un diverso ramo della famiglia, quello dei nobili di Lugano, lo vendette al commerciante Pietro Primavesi, il quale fece eseguire incorniciature dipinte neobarocche intorno alle finestre (1880-1890) e aprire i locali ad uso negozio. Nel 1942 il palazzo passò alla famiglia Ghioldi e divenne infine proprietà Wicki-Antonini.

All’esterno sono doviziose le inferriate dei balconcini e lo stucco con un busto femminile nella raggiera di una conchiglia (nella volta del portico presso il portale); all’interno: cortile con portico su due lati; scalone monumentale a doppia rampa; salone al primo piano con volta decorata da stucchi di Francesco Camuzzi e da un dipinto allegorico (Educazione del giovane; 1730-1732), attribuito a Bartolomeo Rusca di Arosio.

Alla famiglia Riva appartengono altri due palazzi a Lugano (in Via Pretorio e in Piazza Manzoni).


L'Archivio storico della Città di Lugano (ASL), costituito nel 1980, ha il compito di conservare, ordinare e valorizzare la documentazione prodotta fino al 1946 dall'autorità comunale e dalle sue istituzioni

agenda@lugano.ch
Scritti: 52 articoli