Didier baertschiger

Perché le gondole di Venezia sono nere?

Di Fiore, 25.11.15 Curiosando

Ho deciso di rispondere a questa domanda, che mi ha posto mia figlia qualche giorno fa, con l’arrivo imminente della sua attesissima gita scolastica di tre giorni a Venezia, una delle città più suggestive e romantiche del mondo, meta ambita per turisti e innamorati che sognano di passare la loro luna di miele o l’anniversario di nozze, in questa città davvero affascinante. Ricordo, da ragazzina, ci andai per la prima volta con la scuola, certo, vista anni dopo con il proprio innamorato devo dire che mi è parsa decisamente più romantica. Per l’occasione non è mancato il consueto giro in gondola, simbolo universale della città. Ci si sposta tra acque placide della laguna e sullo sfondo a far da cornice, il superbo profilo di palazzi storici dall’importante passato. Sull’imbarcazione a remi più nota e richiesta del mondo, si sale con fare regale, cercando quella serenità che fermi per qualche attimo lo scorrere dei pensieri.


Immagine: Flickr.com - Riccardo

Ma torniamo al colore delle gondole. Facendo una piccola ricerca, ho scoperto che, la gondola è stata per diversi secoli il principale mezzo di trasporto per i veneziani. Prima del 1600 le gondole avevano una forma un po' diversa da quella attuale: erano più larghe, più corte, più simmetriche e non erano necessariamente nere. Poi, pian piano, per i nobili e l'alta borghesia la gondola diventò un simbolo di potere e di agiatezza economica. Le forme si allungarono e gli orpelli , cioè gli ornamenti,  aumentarono. Iniziarono a navigare gondole sempre più sfarzose, colorate ed addobbate con materiali e componenti di pregio. Fu così che la magistratura della Repubblica di Venezia decise di far finire quella che ormai era diventata una competizione tra famiglie. Il 18 Aprile 1633 fu emessa un'ordinanza che impose categoricamente che tutte le gondole fossero dipinte di nero e che fossero eliminati tutti i fronzoli superflui.

A mio parere le gondole sono belle esattamente così come sono, nere con i loro decori in oro, sobrie ma regali.


.

agenda@lugano.ch
Scritti: 11 articoli