467766534 9bc2ae8d16 z

Sicuri di essere pronti a partire?

Di Peppo, 02.12.15 Curiosando

Si avvicina il Natale e con il nostro caro Babbo si avvicinano anche le tanto desiderate vacanze. Chi di noi non ha controllato il calendario scoprendo con sua piacevole sorpresa che questo è l’anno propizio? Si perchè i giorni festivi si incastrano come un perfetto puzzle portandoci un lunghissimo week-end per il periodo natalizio ed un favoloso fine settimana lungo per il capodanno.
Siete pronti allora a fare le valigie e partire? Non fatevi prendere però dal panico per le direttive che ci impongono le compagnie aeree low cost dove bagaglio a mano corrisponde nella nostra testa a bagaglio minuscolo.
Vediamo come risolvere al meglio questo noioso problema facendo incastrare tutto come se fosse una partita di tetris evitando di sederci sopra la valigia, dicendo addio a bottigliette di bagno schiuma che si versano sullo spazzolino e a magliette completamente stropicciate. E scoprendo che possiamo cavarcela meglio di quanto pensiamo.

1) Check-list = zero doppioni
Fate una check-list completa di cosa portare con voi evitando di aspettare l’ultimo momento per fare i bagagli. Arrivereste a fare tutto di fretta partendo già stressati. Avete inserito troppe cose nella lista? Rifatene una nuova, lasciando fuori il superfluo. Un esempio: avete messo dentro tre magliette? Eliminatene una perchè magari andando a fare shopping ne troverete una nuova di pacca che volete indossare subito. E ricordatevi anche che potreste imbattervi in dei souvenir a cui non potete rinunciare e che vorreste portare ad amici o parenti al posto di una banalissima cartolina ricordo. Quindi occhio allo spazio da tenere libero: no space no present!
Evitate inoltre i doppioni. Un solo caricabatteria per i vostri dispositivi, articoli da toeletta da condividere con il partner o con gli amici. D’altronde la doccia si fa (quasi) sempre da soli.

2) Capi compressi o arrotolati
La cara vecchia mamma docet: meno ingombro più spazio. Comprate delle semplici bustine che ti permettono di fare il vacum togliendo l’aria con il tubo dell’aspirapolvere all’andata. Al ritorno invece arrotolate le magliette ed i jeans come fossero un kebab. E per preservare regali delicati, non vi resta che inserirli al centro prima di arrotolarli, come fareste con la carne di un kebab, appunto.

3) Salviamo i nostri abiti
Se volete fare in modo che le scarpe indossate per molto tempo e che vi hanno accompagnato nelle vostre lunghe passeggiate non vadano ad intaccare con cattivi odori i vostri vestiti, prendete della carta pellicola ed avvolgetele completamente. Magari quando andrete a spacchettarle, fate attenzione ad aver aperto le finestre della stanza d’albergo. In alternativa potete utilizzare le cuffie per la doccia (quelle che si trovano spesso nel kit di benvenuto degli hotel), ma non vi salveranno purtroppo dagli odoracci.



Immagine: Flickr.com - Jesùs Gorriti

4) Porta lenti o palloncino
Se avete organizzato una vacanza molto breve e non volete rinunciare alle vostre creme preferite, potete trasportarne piccole quantità nelle scatolette dove si conservano le lenti a contatto o nei porta pillole. Se invece non potete proprio fare a meno dei 100 ml, la soluzione migliore è mettere un palloncino sgonfio alla bocca del contenitore per evitare che la fuoriuscita di liquidi rovini tutto quelle che avete portato con voi.

5) Non c’è posto migliore per te
Scegliere il posto ora si può fare anche con le compagnie low cost. Allora perché non approfittarne. Andate spesso alla toilette? Quello che fa per voi si trova nel corridoio centrale. Lo stesso vale se avete paura di volare. Avrete maggiore spazio, potete alzarvi per smorzare l’ansia e non sarete tentati di aprire e chiudere di continuo la tendina per controllare se l’aereo sta per cadere. Se invece siete molto alti e non volete rischiare di stare stretti, prendete un posto dove sono presenti le uscite di sicurezza. E per fugare ogni dubbio fatevi aiutare dal guru dei posti a sedere: seatguru.com. Potrete consultare tutte le mappe dei posti a sedere della maggiori compagnie aeree e se siete fortunati potrete scegliere il migliore per le vostre esigenze.



Immagine: Flickr.com - Kevin Morris

6) Jet lag non ti temo
Se vogliamo arrivare riposati a destinazione e ci sentiamo pronti a mollare le valigie in hotel per andare subito a girovagare per le strade della vostra nuova meta, non c’è di meglio che schiacciare un pisolino in volo. Non fatevi mancare allora un confortevole cuscino per il collo, un paio di cuffiette ed un’applicazione che fa risuonare nelle vostre orecchie dolci suoni che ricordano il mare, il volo degli uccelli, una giornata di pioggia o lo scrosciare dell’acqua di montagna.

Quali sono i vostri trucchi prima di partire? Questi li conoscevate?


.

agenda@lugano.ch
Scritti: 36 articoli