Petrini   le sommeil de saint pierre

Via Giuseppe Petrini

Di Archivio Storico, 13.09.16 Lugano lo sai che

A Lugano, conduce da Via Trevano a Via R. Simen.

Nel 1932, questa strada allora ancora privata, fu dedicata all'omonimo pittore di Carona (1677-1759), il maggiore artista ticinese del Settecento, ascrivibile dapprima alla sfera d'influenza del Caravaggio e poi vicino al borocchetto veneziano; fu attivo soprattutto in Valtellina, a Dubino, Rogolo, Delebio, Fistolera e Fusine; a Carona (Madonna d'Ongero), a Lugano (chiese di S. Carlo, S. Antonio Abate e di S. Lorenzo); a Gentilino (Chiesa di S. Abbondio), Morbio Inferiore (santuario della Madonna dei Miracoli), in altre chiese del Ticino, a Bergamo (S. Caterina), Morbegno, Besano, Como e a Sondrio; il Museo civico di Belle Arti di Lugano conserva diverse sue opere.


L'Archivio storico della Città di Lugano (ASL), costituito nel 1980, ha il compito di conservare, ordinare e valorizzare la documentazione prodotta fino al 1946 dall'autorità comunale e dalle sue istituzioni

agenda@lugano.ch
Scritti: 52 articoli