Piazza riforma

Piazza della Riforma

Di Archivio Storico, 22.09.16 Lugano lo sai che

Piazza maggiore di Lugano, tra Piazza R. Rezzonico e Piazza A. Manzoni.

Designata fin dal Medioevo come Piazza Grande, prese l'attuale denominazione nel 1830, per consacrare alla storia la riforma della Costituzione, allora attuata dalle forze più progressiste del Cantone. Al suo centro vi furono dapprima il palazzo della mensa episcopale di Como, sorto nel 1346 sul delta del riale di S. Lorenzo, e, ad esso adiacente, la chiesa dell'Immacolata al Sole, entrambi gli edifici demoliti tra il 1843 e il 1844 per fare posto al Palazzo del governo, che è poi l'odierno Palazzo Civico con il Municipio.

Con l'edificazione del Pretorio comunale, nel 1425, la piazza acquistò la sua fisionomia definitiva, dalla pittoresca pianta irregolare, circondata da portici, buona parte dei quali ancora oggi esistenti. Divenne il punto focale del borgo, permettendo che si configurasse Piazza della Legna (attuale Piazza A. Manzoni), e con ciò stesso il collegamento con la riva orientale del lago, e, verso la riva occidentale, Piazza del Grano (attuale Piazza R. Rezzonico), qui però ancora attraverso uno stretto passaggio.


L'Archivio storico della Città di Lugano (ASL), costituito nel 1980, ha il compito di conservare, ordinare e valorizzare la documentazione prodotta fino al 1946 dall'autorità comunale e dalle sue istituzioni

agenda@lugano.ch
Scritti: 52 articoli