Joe dimaggio01

3 maggio 1936, debutta con i New York Yankees il grande Joe DiMaggio

Di Andrea Branca, 03.05.13 Today in sports

Joe DiMaggio è stato uno degli sportivi di maggior successo di sempre e, nonostante il baseball non sia una disciplina particolarmente popolare alle nostre latitudini, la sua fama ha varcato ben preso i confini statunitensi consacrandolo come il miglior battitore di tutti i tempi.

Soprannominato “The Yankee Clipper”, DiMaggio ha debuttato nel mondo del baseball professionistico esattamente 77 anni fa, il 3 maggio del 1936, precedendo alla battuta Lou Gehrig, un altro “mostro sacro” di quegli anni. La prima partita di quella che sarebbe poi diventata una carriera strepitosa è stata giocata da Giuseppe Paolo DiMaggio - questo il suo nome all’anagrafe - allo Yankee Stadium contro i St. Louis Browns, match terminato con una vittoria dei padroni di casa per 14-5.

L’incredibile talento di DiMaggio non ha mancato di manifestarsi sin dalla sua prima entrata in campo, con il rookie che è immediatamente entrato nel cuore del pubblico della Grande Mela mettendo a segno 3 hits ed altrettanti punti per aver completato con successo le sue prime corse su un “diamante” della Major League.

L’allora 21enne completò con numeri impressionanti la sua stagione da matricola, con un totale di 206 battute ed una percentuale di riuscita del 32.3%, statistiche impressionanti per un giocatore alla sua prima stagione tra i professionisti.

Per gli Yankees il debutto arrivò proprio al momento giusto in quanto, due anni prima, la stella Babe Ruth aveva lasciato la squadra e vi era un enorme bisogno di un leader che desse nuovo slancio alla franchigia. I risultati non si fecero attendere, dato che nel 1936 New York tornò immediatamente a vincere le World Series, quattro anni dopo l'ultimo titolo.

Nella finale contro i Giants, Joe DiMaggio lasciò tutti a bocca aperta con una percentuale alla battuta del 34.6% e si fece valere anche in difesa, con una presa che fece letteralmente esplodere la folla di 43’000 tifosi presente allo stadio, tra cui anche l’allora presidente Franklin Delano Roosevelt.

La carriera di Joe DiMaggio proseguì poi facendolo diventare uno degli sportivi di maggior successo di sempre. Il giocatore ha militato in tutte le 13 stagioni da professionista nei New York Yankees, partecipando a tutte le edizioni dell’All Star Game e vincendo ben 9 World Series. Famosissimo il suo record di “hitting streak” (volte consecutive in cui il giocatore riesce a raggiungere almeno la prima base), arrivato addirittura a 56 partite ed ancora oggi imbattuto.

È stato inoltre il primo giocatore nella storia del baseball a firmare un contratto dal valore di 100’000 dollari (che ad oggi corrisponderebbero a quasi 1 milione). DiMaggio si è ritirato dalle competizioni nel dicembre del 1951 ed è deceduto nel 1999 nella sua casa in Florida, dove si era ritirato dopo che gli era stato riscontrato un cancro ai polmoni, conseguenza delle sue abitudine di assiduo fumatore.


Appassionato di sport, tecnologie e social media, quando non lavora dietro ad un monitor passa il suo tempo nelle piste di hockey.

andrea.branca@luganonetwork.ch
Scritti: 328 articoli