Edelweiss

La regina della flora alpina

Di Corinne, 16.05.13 Curiosando

L’Edelweiss, il fiore originario dell’Himalaya che cresce sulle Alpi, è stato designato simbolo nazionale svizzero nel 19° secolo “per ridare smalto ad una Svizzera un po’ sbiadita”. L’iniziativa ha avuto tale successo da renderla una specie minacciata nonostante cresca in posti irraggiungibili. Sicuramente hanno contribuito a questa circostanza le leggende sull’amore eterno e sul coraggio legate a questo piccolo fiore argentato. Infatti il pegno d’amore più prezioso per una donna era l’Edelweiss; facendo sì che numerosi amanti si arrampicavano sulle vette più elevate per raccogliere questo fiore fragile e nascosto.

Quello che non tutti sanno è che in realtà la stella alpina non è un fiore bensì un insieme di fiorellini minuscoli riuniti in più capolini accerchiati da foglie bianche e vellutate, adatte a proteggersi dal freddo e dei raggi del sole: alcuni degli svantaggi dell’abitare sopra i 1500 metri d’altitudine.

Purtroppo quest’emblema alpino ha un passato storico di triste memoria. Essendo il fiore preferito di Hitler, la “stella della neve” fu scelta come decorazione delle uniformi della unità alpina della Waffen SS. Per fortuna, gli Edelweisspiraten, gruppi di giovani che combattevano il regime nazista, restituirono a questo “bianco nobile” la dignità persa.


"Non ho particolari talenti, sono solo appassionatamente curiosa." (cit.)


Scritti: 28 articoli