Ffgwxwhdrhjuysp.20090515203652

17 maggio 1939, il primo evento sportivo della storia trasmesso in TV negli USA

Di Andrea Branca, 17.05.13 Today in sports

Nel mondo della televisione non c’è nulla che generi dei picchi di audience tanto quanto un importante evento sportivo. Nessun altro tipo di programma, infatti, ha avuto un impatto paragonabile a livello commerciale sul mondo del piccolo schermo, con la loro trasmissione che negli anni ha avviato una macchina pubblicitaria oggi imprescindibile per la maggior parte delle emittenti.

Negli Stati Uniti tutto questo è iniziato esattamente 74 anni fa, il 17 maggio 1939. In quella storica giornata è stato per la prima volta trasmesso un evento sportivo in televisione, ovvero una partita universitaria di football tra Columbia e Princeton.

Ad occuparsi della diffusione era stata la NBC che, con una singola telecamera piazzata su un pericolante stand in legno, aveva permesso ai poco più di 400 televisori presenti negli States di seguire in diretta la partita.

La voce di quella prima trasmissione di 74 anni orsono era stata di Louis Effrat, uno dei giornalisti sportivi maggiormente riconosciuti a livello nazionale in quegli anni. Bill Stern si era invece occupato delle interviste. Quel pomeriggio all’Andy Coakley Field (oggi conosciuto come Robertson Field) erano in programma due partite tra Columbia e Princeton, ma solamente la seconda venne ripresa dalle telecamere.

Princeton era riuscita a vincere il primo incontro per 8-6, ma la partita più emozionante era stata proprio quella trasmessa in TV, vinta ancora da Princeton per 2-1. La NBC rimase estremamente soddisfatta del prodotto ottenuto, tanto che qualche mese più tardi trasmise il primo incontro professionistico della MLB in diretta dall’Ebbets Field di Brooklyn.

Lo sviluppo della televisione in Nordamerica fu fortemente velocizzato dalla possibilità di guardare sul piccolo schermo eventi sportivi di vario genere. Purtroppo nel 1939 l'ascesa venne rallentata dallo scatenarsi della Seconda Guerra Mondiale, ma una volta terminato il conflitto le partite di baseball diventarono una tipologia di contenuto che convinse migliaia di persone ad investire nell’acquisto di un apparecchio televisivo.


Appassionato di sport, tecnologie e social media, quando non lavora dietro ad un monitor passa il suo tempo nelle piste di hockey.

andrea.branca@luganonetwork.ch
Scritti: 328 articoli