Bellinzona2

20 maggio 2008, il Bellinzona conquista una storica promozione in Super League!

Di Andrea Branca, 20.05.13 Today in sports

Il 20 maggio di 5 anni orsono è stato per il calcio ticinese un giorno memorabile, con il Bellinzona allenato da Vladimir Petkovic che aveva conquistato la promozione in Super League sconfiggendo in un incredibile doppio scontro di spareggio il forte San Gallo, formazione particolarmente attrezzata e che giocava proprio in quell’occasione la sua ultima partita allo storico Espenmoos, che sarebbe poi stato sostituito dalla nuovissima AFG Arena.

I granata erano però stati più forti di tutto e di tutti! All’andata al Comunale di Bellinzona si erano imposti sotto una pioggia battente con il risultato di 3-2, ottenuto grazie ad una prodezza incredibile dalla lunga distanza di Lulic, che aveva letteramente fatto impazzire il pubblico. Eroica anche la prestazione nella partita di ritorno giocata quel 20 maggio, con Lorenzo Bucchi tra i pali ed una rocciosa difesa a a 3 che aveva completamente annullato le ambizioni di salvezza di Zellweger e compagni.

Autori di una prestazione da manuale, il Bellinzona era poi riuscito a passare in vantaggio al 36esimo grazie a Neri, attaccante arrivato a campionato in corso e che di testa aveva superato da pochi passi il portiere Lopar. I ragazzi di Petkovic avevano poi stretto i denti come non mai, mettendo cuori e polmoni su ogni singolo pallone buttato in avanti dai padroni di casa.

Con gli oltre 13’000 spettatori presenti che, minuto dopo minuto, perdevano sempre di più la speranza di vedere il San Gallo ottenere la salvezza, Lulic al 93esimo ha regalato la definitiva certezza all’ACB concludendo in rete un veloce contropiede.

L’assalto sterile del San Gallo alla porta di Lorenzo Bucchi è stato dunque punito sistematicamente dal Bellinzona che, dopo il triplice fischio dell’arbitro, aveva potuto festeggiare una promozione nella massima serie che aspettava da addirittura 18 anni!

“Le prime sensazioni sono bellissime - aveva commentato sul GDP l’allenatore Vladimir Petkovic - Questo gruppo merita tutto quanto raccolto quest’anno e la promozione è la classica ciliegina sulla torta per i dirigenti, i tifosi e per tutti quanti ci hanno sostenuto. Emozioni bellissime, ci vorranno giorni adesso per elaborare tutto quanto... poi potrà dire di più!”.

Con le lacrime agli occhi per l’emozione il capitano Manuel Rivera, che dopo una vita passata al Bellinzona ha finalmente potuto affermare: "Aspettateci in Piazza del Sole, stiamo arrivando! Fanno piacere i complimenti personali, ma questa è una vittoria per tutti noi perché volevamo regalare dopo la Coppa questo sogno ai tifosi. Ringrazio la società e tutti quelli che lavorano dietro le quinte e in particolare il nostro magazzieniere”.


Appassionato di sport, tecnologie e social media, quando non lavora dietro ad un monitor passa il suo tempo nelle piste di hockey.

andrea.branca@luganonetwork.ch
Scritti: 328 articoli