Schermata 2013 03 24 alle 11.14.27

3 marzo 1920, record dei Montreal Canadiens con addirittura 16 reti segnate!

Di Andrea Branca, 03.03.14 Today in sports

Nonostante siano passati addirittura 94 anni da quella sera, il record di reti segnate in una sola partita NHL dai Montreal Canadiens nei confronti dei Quebec Bulldogs è tutt’oggi ancora imbattuto. Montreal riuscì infatti ad andare in gol addirittura in 16 occasioni, vincendo così il match per 16-3 e stabilendo anche il record interno alla franchigia per il successo ottenuto con il più ampio margine.

C’è però da segnalare che i Quebec Bulldogs, nettamente la squadra più debole del torneo in quella che è stata la loro unica stagione NHL, avevano aggiunto alla loro palese inferiorità anche l’infortunio del portiere Frank Brophy, sceso in pista nonostante dei dolori al legamenti che ne avevano limitato fortemente i movimenti. L’unica punta di diamante della rosa dei quebecois era l’attaccante Joe Malone, capace di laurearsi miglior marcatore della stagione 1919/20 con 49 punti (39 reti) messi a segno in 24 incontri disputati.

I campioni in carica dei Canadiens non ci misero dunque troppo e mettere le cose in chiaro, portandosi già in vantaggio per 4-0 dopo il primo tempo grazie all’hat trick (tripletta) messo a segno da Didier Pitre ed alla realizzazione a firma di Odie Cleghorn.

Il tempo centrale rappresentò poi una sorta di “record nel record”, con addirittura 7 reti realizzate in un solo periodo (a cui si aggiunse la prima rete del match da parte dei Bulldogs da parte di McCarthy), fatto verificatosi solamente altre sei volte da allora, l’ultima nel 1987. Nel terzo tempo il punteggio venne ulteriormente arrotondato dai Canadiens con altre cinque realizzazioni, a cui Quebec aveva saputo parzialmente rispondere grazie agli spunti di Mummery e Malone.


Appassionato di sport, tecnologie e social media, quando non lavora dietro ad un monitor passa il suo tempo nelle piste di hockey.

andrea.branca@luganonetwork.ch
Scritti: 328 articoli