Bandiera2

24 maggio 1986, il Bellinzona supera il Bienne e conquista la promozione in LNA

Di Andrea Branca, 24.05.13 Today in sports

L’AC Bellinzona è uno dei club calcistici ticinesi che può vantare una tradizione di oltre 100 anni di storia, rendendosi protagonista negli ultimi anni anche di una partecipazione alla Coppa UEFA, ad una finale di Coppa Svizzera e di una promozione in Super League il 20 maggio 2008 di cui vi avevamo parlato qui.

I veri anni d’oro del Bellinzona e, in generale, del calcio ticinese sono però stati quelli a cavallo tra gli anni Ottanta e Novanta, con i granata che proprio 27 anni fa si sono resi protagonisti di una storica promozione nella massima serie in compagnia del Locarno.

Il 24 maggio 1986 si giocò infatti a Bienne la partita decisiva per la squadra allora allenata da Peter Pazmandy, coach storico dell’ACB che ebbe anche il fiuto di pescare il 20enne Kubilay Turkyilmaz dal Semine, per poi lanciarlo in Lega Nazionale A.

Con il Lugano che tallonava i granata in classifica, la compagine di Bellinzona si assicurò il secondo posto in graduatoria (sinonimo di promozione diretta) superando in trasferta il Bienne nell’ultima giornata di campionato. La squadra della capitale tornò così nella massima serie con 45 punti conquistati in 30 partite, esattamente lo stesso bottino ottenuto dal Locarno, anche lui promosso in LNA e capace di mantenere il primato della classifica cadetta grazie alla miglior differenza reti (+63 per le bianche casacche, +34 per i bellinzonesi).

Per il presidente Felice Lazzarotto e tutta la città quella giornata del 24 maggio fu solo l’inizio di un periodo particolarmente esaltante. Il 25 luglio dello stesso anno il Bellinzona ingaggiò infatti il mitico bomber brasiliano Paulo Cesar Camasutti, protagonista di un’annata storica culminata l’11 ottobre con quel famosissimo Bellinzona-Losanna che portò allo Stadio Comunale oltre 17’000 spettatori, record assoluto per in Ticino per una partita di LNA. In quell’occasione i granata vinsero per 4-2 con doppietta di Paulo Cesar.


Appassionato di sport, tecnologie e social media, quando non lavora dietro ad un monitor passa il suo tempo nelle piste di hockey.

andrea.branca@luganonetwork.ch
Scritti: 328 articoli