Servizo di presentazione fc chiasso 1992 1993 %28lna%29   youtube

30 maggio 1992, il Chiasso conquista la promozione in NLA

Di Andrea Branca, 30.05.13 Today in sports

La giornata del 30 maggio 1992, esattamente 21 anni orsono, è stata tra le più gloriose della storia recente del FC Chiasso, con la compagine rossoblù che in quella data era riuscita a conquistare la sua ultima promozione in Lega Nazionale A. In quegli anni alla guida del club di confine vi era il presidente Roberto “Jimmy” Pagani, il quale si era affidato in panchina all’allenatore Claude “Didi” André.

La trionfale annata per il Chiasso era iniziata con un girone di qualificazione in NLB decisamente incoraggiante, dato che la squadra si piazzò al terzo posto con 27 punti conquistati in 22 incontri disputati. In quel periodo, ricordiamo, la vittoria era premiata con 2 punti, e non 3 come si è abituati oggigiorno. Alle spalle del Chiasso si trovava il Bellinzona ad una lunghezza di ritardo, mentre in vetta alla classifica si erano piazzate Sciaffusa (30) e Baden (29).

A trascinare i rossoblù durante la stagione regolare erano stati il turco Sahin Ercument con un bottino di 14 gol ed il ticinese Marco Bernaschina, autore di 12 reti. La classifica marcatori del campionato 1991/92 era stata dominata dal tedesco dello Sciaffusa, Thoma Axel, capace di finire sul tabellino in 17 occasioni, mentre alle sue spalle si trovava il giocatore italiano del Bellinzona, Esposito Lucio, a quota 16.

Il Chiasso mostrò però tutto il suo potenziale nel girone di promozione, che concluse al primo posto con 20 punti ottenuti in 14 gare. Tutto era iniziato per il meglio il 29 febbraio 1992, quando nella prima partita la squadra ticinese superò con un netto 4-1 il Wettingen. Come detto, però, la certezza della promozione nella massima lega arrivò solo il 30 maggio, quando i rossoblù superarono in trasferta lo stesso Wettingenper 3-0 e si lasciarono così alle spalle gli agguerriti rivali per l’ascesa in NLA.

Alle spalle del Chiasso, infatti, ben tre squadre terminarono il torneo a quota 19 punti ma, in seguito ad una miglior differenza reti, ad essere promosso fu il Bulle. Autentico eroe per il Chiasso fu ancora Sahin Ercument con ben 11 gol, mentre l’immancabile Marco Bernaschina aveva confermato sul suo sostanziale contributo con 7 centri.


Appassionato di sport, tecnologie e social media, quando non lavora dietro ad un monitor passa il suo tempo nelle piste di hockey.

andrea.branca@luganonetwork.ch
Scritti: 328 articoli