Blackjack

Tziktli

Di Corinne, 15.06.13 Curiosando

Il termine chicle deriva da tziktli ['ʦikt͡ɬi], parola usata nella lingua Nahuatl per indicare la gomma, traducibile come "cosa appiccicosa". Oltre 1000 anni fa i Maya e gli aztechi masticavano abitualmente il chicle, gomma derivata dal lattice dell’albero della sapodilla, pianta tropicale dell’America Centrale.

Sul mercato del New England la resina da masticare arrivò nel 1848 grazie ai fratelli Curtis, piccoli imprenditori locali che fabbricavano la “State of Maine Pure Spruce Gum” in modo casalingo, facendola sciogliere su una stufa e poi tagliandola in piccole porzioni.

Il brevetto ufficiale della gomma da masticare fu registrato solo due anni dopo da W. Semple, un dentista americano che la prescriveva ai pazienti affetti da problemi di masticazione, come una sorta di ginnastica mandibolare.  Semple però non la mise mai in commercio, cosa che invece fece T. Adams, un inventore newyorkese che nel 1871 brevettò una macchina in grado di produrne grandi quantità, aggiungendo zucchero ed estratto di liquirizia. Nacque così il primo chewing-gum ufficiale, chiamato Black Jack, al prezzo di 1 penny la coppia.

Ma purtroppo non era ancora possibile fare le bolle…


"Non ho particolari talenti, sono solo appassionatamente curiosa." (cit.)


Scritti: 28 articoli