450

26 giugno 2006, la Svizzera eliminata agli ottavi senza aver mai subito una rete nell’intero mondiale

Di Andrea Branca, 26.06.13 Today in sports

Si è bruscamente interrotto il sogno della Svizzera ai Mondiali di calcio di Germania il 26 giugno 2006, esattamente 7 anni orsono, quando i rossocrociati vennero estromessi dal torneo battuti ai rigori dalla rappresentativa Ucraina. La sconfitta fu particolarmente difficile da digerire per la Nazionale allenata da Koebi Kuhn, diventata una delle pochissime squadre nella storia dei Mondiali ad essere eliminata dalla corsa al titolo senza subire nemmeno una rete su tutto l’arco del torneo!

Proprio così, perchè la Svizzera in quello storico 2006 si piazzò al primo posto del Gruppo G con 7 punti - 2 in più della Francia seconda - battendo con il risultato di 2-0 il Togo e la Corea del Sud, e strappando un pareggio per 0-0 proprio ai transalpini. Gli elvetici si guadagnarono così il diritto di credere nell’accesso perlomeno ai quarti di finale, ritrovandosi di fronte agli ottavi un’Ucraina che si era piazzata al secondo posto nel Gruppo H con 6 punti.

Al Rheinenergie Stadion di Colonia, però, i nostri non riuscirono a superare il portiere Shokovskyi nemmeno dopo 120 minuti di gioco. Su tutto l’arco dell’incontro entrambe le formazioni hanno avuto l’opportunità di trovare la rete decisiva, con da segnalare in particolar modo il palo colpito da Shevchenko al 21’ e la traversa piena che, soli 3 minuti dopo, aveva privato Alex Frei della gioia della rete.

Le due squadre erano così state costrette a mettere in gioco la qualifica al turno successivo alla lotteria dei rigori che, dopo il primo tiro del temibile Shevchenko parato da Zuberbuehler, sembravano poter sorridere alla Svizzera. Purtroppo però tutti i rigoristi della Svizzera - nell’occasione Marco Streller, Tranquillo Barnetta e Ricardo Cabans - fallirono la loro conclusione dal dischetto, mentre invece gli ucraini Milevskiy, Rebrov e Gusev misero la palla alle spalle di Zuberbuehler.

L’Ucraina continuò così il suo percorso al Mondiale, ma venne immediatamente eliminata dall’Italia ai quarti di finale con un secco 3-0. La competizione venne poi vinta dagli azzurri, che in finalissima sconfissero la Francia.


Appassionato di sport, tecnologie e social media, quando non lavora dietro ad un monitor passa il suo tempo nelle piste di hockey.

andrea.branca@luganonetwork.ch
Scritti: 328 articoli