Ciao mortali tapa

Tonino Carotone: Ciao Mortali!

Di Gabriele Scanziani, 26.06.13 Il disco della settimana

Ogni tanto ti capita un album che ti prende di sorpresa, ti trasporta in un luogo inaspettato dove ti convinci che hai scoperto qualcosa di nuovo, rinfrescante e promettente. Per me la scoperta ha preso forma ascoltando il secondo album registrato in studio di Tonino Carotone.

Ciao Mortali! è il titolo, quasi beffardo, dell’ultimo lavoro del cantautore di Pamplona. Tonino Carotone è un viaggiatore, uno zingaro musicale, un gitano di professione. Zingaro nella musica poiché il suo viaggio non si ferma mai e la sua esplorazione di diversi panorami sonori stupisce sia per la sua capacità di assorbire tendenze a volte completamente contrastanti, sia perché riesce sempre a far coincidere questi mondi opposti nella sua interpretazione.

In Ciao Mortali! si mischiano egregiamente stili come il Gypsy folk, lo ska, la samba e chi più ne ha più ne metta. Il grande rischio di questo genere di mix è che ne risulti un polpettone che ha mille sapori ma nessun gusto preciso. Invece Tonino è riuscito, come un grande chef, a dosare perfettamente ingredienti e sapori regalando all’ascoltatore un album ricco e al contempo equilibrato.



Il disco vede le collaborazioni di ospiti come Eugene Hutz dei Gogol Bordello e Manu Chao e offre alle orecchie degli ascoltatore 14 tracce da ascoltare e riascoltare, con alto rischio di creare dipendenza.

Sono molte le tracce incredibili tra cui scegliere, ad esempio Il Santo, primo brano estratto dall'album. La canzone catturerà la vostra attenzione con un suono ottimista e un’atmosfera festaiola.

In Primaverando i ritmi ska si mescolano benissimo con melodie indiane in perfetto stile bhangra, squillanti trombe e tromboni si fondono con una linea di basso, mentre una chitarra dal suono seducente accompagna il tutto. La canzone Pornofutbol è tutta da scoprire e la decima traccia, Frenomotor, inizia in modo abbastanza semplice, con la calda voce di Tonino accompagnato dalla sua chitarra in un ritmo che preannuncia il tempo tipico della samba, atmosfera con cui il pezzo si chiude in maniera quasi giocosa.



E 'difficile riassumere Ciao Mortali! in un piccolo pacchetto, bisogna per forza ascoltare il disco e immergersi nel mondo variopinto di Tonino. Il cantautore spagnolo fa un lavoro incredibile per gli ascoltatori, attingendo da una vasta fiumana di generi musicali e unendoli grazie alla sua voce particolare e al suo approccio schietto.

Se siete alla ricerca di un disco che possa simboleggiare un tragitto estivo dai Caraibi alle accoglienti spiagge mediterranee, se siete anche voi un po’ zingari nel cuore, ascoltatevi questo album, alzate il volume, rilassatevi e fate buon viaggio.

Vi ricordiamo che Tonino Carotone sarà ospite del LongLake Festival!


Giornalista non tesserato, appassionato di black music e delle sue varie sfumature. Attore, ballerino, presidente. Non sono nessuna di queste cose.

gabriele.scanziani@agendalugano.ch
Scritti: 163 articoli