F011 all natural caffeinated maple syrup inuse

Le origini dello sciroppo d’acero

Di Sofia Cripotos, 28.07.13 Curiosando

Lo sciroppo d’acero è parte integrante della cultura canadese. Le zone in cui lo si produce sono situate nelle province canadesi del Québec, Ontario, New Brunswick e Nova Scotia.  Conosciamo tutti il nome “Acer” come una marca di computer, ma non tutti sanno che il nome dell’albero deriva dal latino in cui significa appuntito/affilato ed è stato battezzato così proprio in riferimento alle tipiche foglie aguzze.
Furono i popoli indigeni ad insegnare ai primi coloni europei come raccogliere la linfa degli alberi e bollirla per ricavarne lo sciroppo. Erano degli ottimi fabbricatori di zucchero, trasformavano la maggior parte della linfa in cristalli di zucchero detti poi “indian sugar” per facilitarne il trasporto.

Lo sciroppo d’acero è stato il primo tipo di zucchero prodotto nella parte orientale del Nord America e rimase il dolcificante più comune fino al 1875, fin quando non iniziò l’importazione della canna da zucchero.

La linfa è costituita da 97% d’acqua, oltre a minerali, acidi organici e sostanze che ne attribuiscono il tipico sapore. Sono necessari 40 litri di linfa per ottenere un litro di questo dolcificante.

Il modo di passare dalla linfa allo sciroppo d’acero non è stato alterato molto con gli anni, oggi sono solo i meccanismi ad essere più moderni. Oggigiorno i produttori usano un sistema di tubature, osmosi inversa ed evaporatori ad alta efficienza.


"Un giorno la paura bussò alla porta, il coraggio si alzò e vide che non c'era nessuno." M. Luther King


Scritti: 17 articoli