Bibita dietetica foto

Le bibite dietetiche

Di Sofia Cripotos, 08.08.13 Curiosando

Fino alla fine del secolo scorso, l’uomo aveva a disposizione ciò che la natura offriva, ad esempio lo zucchero, il miele, il glucosio e il lattosio, ovvero dei nutrienti ad alto valore calorico.
Nel 1879 venne scoperta la saccarina, utilizzata dai diabetici  per sostituire lo zucchero vietato dai medici.
Nel 1974 le autorità americane “Food and Drug Administration” autorizzarono l'utilizzo del dolcificante chiamato aspartame.

Negli ultimi anni  si sono moltiplicati i prodotti dolciari e le bevande “senza zucchero” in cui l’aggiunta di saccarosio è stata sostituita da altri edulcoranti. Inoltre sempre più persone ne usano per dolcificare il caffè, ed altri alimenti. Vengono consumati dalla popolazione in generale e anche dai bambini.
Oggi sono diffusi diversi cibi “light” dallo yogurt alle marmellate che oggi si possano trovare ovunque .

Diversi studi sostengono che i dolcificanti artificiali siano a lungo termine dannosi per la salute.
L’uomo non necessita di edulcoranti (dolcificanti sintetici) per ridurre i consumi di zucchero, ne per dimagrire e nemmeno per i soggetti diabetici. I dietologi consigliano prima di tutto una dieta equilibrata, ricca di frutta, verdure, cereali e provare a limitare grassi e dolciumi. 


"Un giorno la paura bussò alla porta, il coraggio si alzò e vide che non c'era nessuno." M. Luther King


Scritti: 17 articoli