838d051e8543367dec0c7a9ffe839e70

Malick, "Days of heaven" e "Badlands". Al confine.

Di Chiara Gaiani, 14.04.14 24 Fotogrammi

Campi di grano nel cuore del Texas che si stendono con la vastità del cielo. In questa linea d’orizzonte, si consuma la vita di uomini e donne che lavorano incessantemente da mattino a sera, come bestie. Bill e Addy trovano lavoro qui come braccianti, accompagnati dalla sorella piccola di lui, Linda, voce e coscienza della storia.

Su questa terra ci stai una volta. Secondo me per tutto il tempo che ci stai devi starci bene.” [Linda]

I due giovani innamorati, per non alimentare pettegolezzi e chiacchiere cattive, si fingono fratello e sorella. Alla ricerca di una vita ‘migliore’, si scoprono disposti a mentire per averla: quando il giovane ricchissimo padrone, Chuck, si innamora della ragazza, Bill la spinge a sposarlo, confidando nel fatto che sarebbe morto nel giro di un anno per la sua incurabile malattia…

Ognuno dei personaggi principali – Bill, sua sorella Linda, Addy e il padrone Chuck – è delineato nel profondo del proprio dramma che, con il proseguire della storia, diventa impronta indelebile. Quattro volti differenti al crocevia tra terra e cielo, dove la soglia tra bene e male è alla portata di un passo.

Non era cattivo. Se gli davi un fiore magari lo teneva per sempre.” [Linda, riferito al padrone]

Il film “I giorni del cielo” è successivo all’esordio di Malick con “La rabbia giovane” (titolo originale Badlands), e ne condivide alcuni tratti e domande portanti. La storia di Bill e Addy è il riflesso più cosciente della storia di Kit e Holly, suggeriamo quindi la visione di entrambi i film, per guardarli con maggior curiosità e disincanto, per camminare sulle orme di un grande regista.


Cerca l'ignoranza del contadino e il sorriso nel cielo.


Scritti: 6 articoli