5527028856 8cb317bc9a z

23 agosto 1988, la famosa rissa ad Harlem tra Mike Tyson e Mitch Green

Di Andrea Branca, 23.08.13 Today in sports

Per un motivo o per l’altro, tutti noi conosciamo Mike Tyson, sia grazie alla sua incredibile e controversa carriera da pugile, che per le sue recenti apparizioni nel mondo del cinema e dello spettacolo. Saranno invece probabilmente molti meno coloro a cui il nome di Mitch Green dice qualcosa, anche se storicamente legato a quello di “Iron Mike”.

Il nome di Green non subì infatti un’impennata di popolarità sino a quando non incontrò Tyson nel 1986, anno in cui i due si diedero battaglia sia sul ring che dal punto di vista legale, dato che Green riteneva ingiusto essere stato remunerato solamente 30’000 dollari per l'incontro, mentre il suo avversario ne aveva intascati ben 200’000. Il match ebbe ugualmente luogo, con Tyson che vinse ai punti dopo dieci riprese.

L’episodio segnò profondamente Green che, dopo che nel dicembre del 1986 si vide annullato un incontro a causa di un infortunio al suo avversario, rischiò più volte di finire sul lastrico per continui problemi finanziari e guai a livello legale. In quel periodo buio della sua vita, il pensiero ricorrente di Green era concentrato su Tyson, nella sua mente ritenuto tra i responsabili della sua situazione dopo averlo “sottopagato” in quel famoso incontro dell’86.

La sua rabbia sfociò esattamente 25 anni fa, il 23 agosto del 1988, quando i due si incontrarono ad Harlem (New York), e trasformarono quella che era stata una “guerra fredda”, sino a quel momento combattuta solamente sul ring e tramite dichiarazioni ai media, in qualcosa di decisamente più caldo!

Mike Tyson si trovava quella sera con un amico presso Dapper Dans, un noto negozio di abbigliamenti, quando all’improvviso arrivò Green, giunto precipitosamente sul posto dopo essere stato informato della presenza allo shop del suo acerrimo nemico. Il tutto si trasformò velocemente in una rissa, iniziata da Green con un primo pugno e rilanciata immediatamente da Tyson con un violento gancio destro, tanto forte da rompergli la mano.

Il tutto si concluse con l’arrivo delle forze dell’ordine e con la giuria di New York che accordò un risarcimento di 45’000 dollari a Mitch Green per l’accaduto ed i danni subiti. La cifra, però, non fu necessaria nemmeno per coprire le spese legali generate dalla causa contro Tyson.


Appassionato di sport, tecnologie e social media, quando non lavora dietro ad un monitor passa il suo tempo nelle piste di hockey.

andrea.branca@luganonetwork.ch
Scritti: 328 articoli