800px regazzoni  clay am 31.07.1976   ferrari 312t 2

5 settembre 1970, Clay Regazzoni vince il suo primo Gran Premio in Formula 1

Di Andrea Branca, 06.09.13 Today in sports

Lugano è da sempre stata una città che ha avuto la fortuna di aver visto portato il suo nome in tutto il mondo da tantissimi sportivi di assoluto valore. Il mondo dei motori non ha assolutamente fatto differenza, questo grazie anche e soprattutto al grande Clay Regazzoni, che in carriera si rese protagonista di corse memorabili in Formula 1 al volante di vetture Ferrari, BRM, Ensign, Shadow e Williams.

Tra la miriade di emozioni che il pilota luganese ha regalato al ticino dei motori, quella datata 5 settembre 1970 è sicuramente tra le più grandi. Nel pomeriggio di 43 anni or sono sul circuito di Monza, infatti, Regazzoni riuscì ad ottenere la sua prima vittoria in assoluto in F1, superando la concorrenza dell’inglese Jackie Stewart e del francese Jean-Pierre Beltoise.

Quella disputata sul circuito italiano era stata la decima gara del campionato 1970, manifestazione che era iniziata a dire il vero in maniera piuttosto negativa a causa di un incidente avvenuto durante le prove ufficiali del sabato. A restare coinvolto fu l’austriaco Rindt, che sarebbe poi diventato l’unico campione del mondo nella storia della F1 a ricevere il titolo dopo essere deceduto.

Tutto andò invece più che bene per Clay Regazzoni che, dopo aver ottenuto un buon terzo posto alla griglia di partenza, affrontò i 68 giri previsti dal percorso spingendo al massimo sull’acceleratore. Con un tempo di 1:39:01.1 il pilota luganese fu il primo a tagliare il traguardo, con un vantaggio accumulato sul secondo arrivato di 5.73.

Clay Regazzoni continuò poi il suo Mondiale 1970 arrivando a conquistare ben 33 punti, bottino che gli valse il prestigioso terzo posto nella classifica generale piloti! Ottimo il piazzamento anche della “sua” Ferrari, che nella graduatoria costruttori si piazzò seconda.


Appassionato di sport, tecnologie e social media, quando non lavora dietro ad un monitor passa il suo tempo nelle piste di hockey.

andrea.branca@luganonetwork.ch
Scritti: 328 articoli