Back

La prima Banca del Tempo globale? È TIMEREPUBLIK

Di Sabrina Rauseo, 12.09.13 SocialMente

Intervista ai cofondatori Gabriele Donati e Karim Varini

Lugano 13 settembre 2013. Sarà presentata e lanciata sul web la versione definitiva di TimeRepublik, una curiosa ed innovativa piattaforma globale e digitale presente in oltre cinquanta Paesi, popolata da vere e proprie community di internauti. Una Repubblica di gente pronta a riscoprire, mettendole a disposizione della collettività, le proprie capacità, il proprio talento, scambiandolo con il tempo sovrano, usato come unica moneta di scambio.

Venerdì 20 settembre - a distanza di nove mesi dal lancio in rete - la versione beta verrà abbandonata per passare al nuovo portale con una veste grafica rinnovata e più user friendly. Tra le novità anche la pluralità linguistica: non più solo inglese, ma anche italiano, spagnolo, portoghese e russo.

Il tempo e il talento qui a Timerepublik non sono né barattabili né tantomeno tassabili!

Ad oggi sono 5000 gli user registrati a TimeRepublik che da un capo all’altro del mondo si stanno scambiando talenti, prestazioni non solo pratiche ma anche virtuali. I paesi maggiormente coinvolti sono l’Italia, gli Stati Uniti (N.Y ), la Spagna, il Brasile e la Svizzera, ma l’intento di TimeRepublik è di espandersi in tutto il globo, e perché no? Anche quello di conquistarsi il primato, quale Banca del Tempo, la più grande al mondo.
Un progetto ambizioso, ma oggi possibile anche grazie all’enorme potenzialità della rete.

TimeRepublik, la Repubblica del Tempo

La prima Banca del Tempo tutta on-line, globale, non solo virtualmente ma socialmente utile, figlia anche lei delle tante imprese ed iniziative nate in quest’epoca, quella della sharing economy (economia collaborativa). Dove a farla da padrone non sono solo il denaro, o i titoli bancari e tantomeno quelli scolastici, bensì il Tempo, il Talento e la Meritocrazia.

“ogni ora del mio tempo vale come la tua”

È così che alla domanda qual è il motto o la parola d’ordine di TimeRepublik ci rispondono Gabriele Donati e Karim Varini, due giovani ticinesi intraprendenti che, con un pizzico di idealismo, reale pragmatismo e imprenditorialità hanno sviluppato, rendendola concreta, un’idea che balenava nelle loro teste già da qualche anno. A partecipare finanziariamente alla realizzazione di questa impresa oltre 80 persone, tra famigliari e amici che, credendo nel progetto, hanno aiutato nel finanziarlo, diventandone anche azionisti.

Ma come funziona TimeRepublik ?

Metti che non sai proprio dove metter mani nel tuo guardaroba e il cambio di stagione si avvicina. Metti però che nel redigere CV sei abilissima/o. Mettici pure che al momento non disponi di tanti soldini per permetterti una/o wardrobe organiser . Grazie alla community degli oltre 270 Talenti registrati -di cui tu stesso puoi entrar a far parte- il tuo guardaroba verrà riorganizzato dal talento che tu hai scelto e che potrebbe anche vivere a pochi passi da casa tua.
Gratis? Certo che no. Il Tempo che ti viene donato da chi ha messo a disposizione il suo talento è la vera moneta di scambio che tu, in forma di pagamento, restituirai.
Come? Accreditandogli nel borsellino virtuale lo stesso tempo, che il talento ha messo a tua disposizione, fornendoti la prestazione.

Tempo guadagnato, tempo speso, tempo a disposizione

Oppure tu, in quanto Talento, potrai restituirgli di seguito le tue competenze magari redigendogli un bellissimo CV ed essere l’artefice indiretta/o nell’avergli fatto anche trovare una occupazione, retribuita in denaro e non in tempo!

Non puoi spendere il Tempo che non hai. Prima dai e poi ricevi. Non esiste far credito a TimeRepublik!

Repubblica digitale meritocratica. È così che si autodefinisce Timerepublik. Non si accumulano solo ore da spendere, ma anche feedback, riconoscimenti e attestati. Infatti saranno proprio coloro che hanno ricevuto un servizio a valutare, lasciando con i classici strumenti tipici dei social network (e-bay, TripAdvisor,..), delle recensioni sul profilo pubblico dello stesso Talento che ha prestato loro le sue competenze. Nel bene e nel male.
Il profilo di ogni Talento di TimeRepublik in base ai meriti riconosciuti e conquistati, può divenire un ottimo “biglietto da visita”, oltre che l’essere apprezzati e quindi più richiesti, anche nell’essere notati da un possibile datore di lavoro, da associazioni no profit al sostegno delle loro cause oppure anche dall’amore, aggiunge Karim.

Bastano pochi click per ricominciare a scambiarsi competenze non solo pratiche tra vicini di casa ma anche virtuali con il resto del pianeta. Categorie di persone come il pensionato, il non-occupato che dalla parte produttiva della società vengono messe in panchina, quando invece hanno ancora tanto da offrire ma non sanno come e dove.
Dove il mercato ti dice che non servi più, a TimeRepublik trovi invece chi delle tue competenze ha ancora bisogno! Timerepublik mira a riattivare e potenziare il talento di ognuno di noi rimettendolo a disposizione della collettività.

E come si distingue TimeRepublik  dalle altre Banche del Tempo già esistenti?

TR si rifà al modello classico della Banca del tempo ma attualizzato a questa epoca. È una piattaforma digitale di utilizzo pubblico estesa a tutto il globo, non limitata al proprio territorio, come Karim ci spiega facendo un distinguo dalle classiche e già pre-esistenti Banche del tempo tradizionali. Nella vicina Italia sono oltre 500, piccole realtà più limitate al proprio territorio. Come piccole città stato: associazioni solidali, culturali che operano in contesti specifici legati anche alle amministrazioni locali in cui sia privati, associazioni, o il singolo utente, possono scambiarsi Talenti e competenze utilizzando sempre e comunque come unità di pagamento, il tempo.  

Siamo come animali sociali, tribù community…abbiamo bisogno di quel senso di appartenenza

Timerepublik vuole essere un Condominio più universale e, non ha tempo da perdere.

Infatti anche se ancora nella sua fase di sviluppo, all’interno del portale verrà introdotto entro la fine di quest’anno il modulo My Group” che permetterà di creare gruppi di lavoro - coworking -  per associazioni e gruppi  nei quali si potranno sviluppare e condividere nuovi progetti professionali. Altro progetto in cantiere altrettanto utile che si è prefisso TIMEREPUBLIK è la creazione della sua “App” che potrà essere installata su vari Tablet, Smartphone, etc. Arrivo previsto per la primavera 2014.

Non vi resta che iscrivervi ed entrare a far parte della Repubblica del tempo! 


"Essere naturali è una posa difficile da mantenere" (cit.)


Scritti: 17 articoli