800px mark streit 2

20 settembre 2011, Mark Streit nominato ufficialmente capitano dei New York Islanders

Di Andrea Branca, 20.09.13 Today in sports

Il primo giocatore svizzero a vestire la maglia di una squadra NHL era stato il portiere dell’Ambrì Piotta, Pauli Jaks, il quale aveva avuto l’onore di difendere la gabbia dei Los Angeles Kings in una partita contro i Chicago Blackhawks. Negli anni a venire sono stati parecchi i giocatori rossocrociati a giostrare nel campionato più bello del mondo, ma probabilmente tra tutti loro, Mark Streit è quello che ha rivestito il ruolo di maggior prestigio.

Draftato nel 2004 al nono turno come 262esima scelta assoluta dai Montreal Canadiens, Streit è stato il primo (e per ora unico!) giocatore svizzero ad avere l’onore di essere nominato capitano di una franchigia NHL. Nel settembre del 2011, infatti, i New York Islanders hanno comunicato ufficialmente la sua “promozione”, riponendo piena fiducia nello svizzero in un momento particolarmente delicato per il club.

In quel periodo, infatti, gli Islanders erano nel bel mezzo di una crisi di risultati che li aveva visti esclusi dai playoff per diverse stagioni consecutive, mentre il futuro della franchigia pareva addirittura a rischio a causa dell’impossibilità di costruire una nuova pista a Long Island, infrstruttura necessaria per continuare a giocare nella NHL.

“Essere nominato capitano è per me un grande onore e privilegio”, aveva dichiarato Streit, il quale è stato il 13esimo giocatore nella storia degli Islanders a portare la “C” sul petto. “Sono il primo capitano svizzero nella storia della NHL, sono fiero di poter rappresentare la mia nazione nella lega migliore al mondo”.

Parole di elogio per Streit sono arrivate anche dal General Manager degli “Isles”, Garth Snow, il quale ha affermato che “non è solo una cosa che ci ha convinto che Mark sia l’uomo giusto per guidare la squadra, le sue caratteristiche che lo rendono un leader sono parecchie. Ci sono degli aspetti che una squadra deve riuscire a gestire e superare senza la presenza del coach, e siamo sicuri che Mark sia la scelta migliore per guidare la squadra in questo senso”.

Già nel 2011 Streit aveva accomulato parecchie esperienza sul ghiaccio in qualità di capitano, dato che aveva guidato la Nazionale svizzera ai giochi olimpici del 2010 e a diverse edizioni dei campionati del mondo.


Appassionato di sport, tecnologie e social media, quando non lavora dietro ad un monitor passa il suo tempo nelle piste di hockey.

andrea.branca@luganonetwork.ch
Scritti: 328 articoli