Frank kane

28 settembre 1919, viene giocata la partita più veloce della storia della MLB

Di Andrea Branca, 28.09.13 Today in sports

Rispetto alla grande maggioranza degli sport, il gioco del baseball presenta diverse particolarità nella modalità in cui si svolgono gli incontri e nelle varie dinamiche che ne governano le partite. Una di queste singolarità è indubbiamente la mancanza di un cronometro, fattore che rende possibili - come ad esempio succede nel tennis - match di una durata particolarmente lunga.

Per contro, però, il fatto di non avere un vincolo di tempo alcune rare volte porta a delle partite che si esauriscono in un lampo. È stato questo il caso di Philadelphia Phillies - New York Giants giocata il 28 settembre del 1919, ancora ad oggi la partita di baseball più corta della storia della Major League!

La sfida durò infatti la miseria di 51 minuti, tempo terribilmente breve per lo svolgimento di una partita di baseball. Tanto bastò però ai Giants per avere la meglio sui Phillies con il punteggio di 6-1, il tutto sull’arco dei canonici 9 innings.

Per quel che concerne invece la meno comunque formula dei 5 innings, la partita più breve di sempre è datata 30 luglio 1971, giornata in cui si sfidarono Kansas City Royals e Baltimore Orioles (0-1). La partita durò solamente 48 minuti.


Appassionato di sport, tecnologie e social media, quando non lavora dietro ad un monitor passa il suo tempo nelle piste di hockey.

andrea.branca@luganonetwork.ch
Scritti: 328 articoli