Tiramis%c3%b92

Da dove viene il nome del Tiramisù?

Di Elisa Spadola, 30.10.13 Curiosando

Perché il tiramisù si chiama così? Molte sono le storie che circolano a proposito di questo dolce sublime, e molte sono le regioni d’Italia che si contendono la sua paternità, soprattutto la Toscana e il Veneto. Tra tutte le leggende riguardanti le origini del dolce, la più plausibile è quella che lo vede nascere alla fine del XVII secolo in Toscana. A quanto pare vide la luce a Siena, in occasione della visita dell'allora Granduca di Toscana, Cosimo III De' Medici, un nobile altezzoso, amante del lusso più sfarzoso e anche molto goloso.

La corporazione dei pasticcieri senesi, già allora celebri per la loro bravura, decise di rendere omaggio al Granduca, creando, un nuovo dolce in suo onore.. cosi nacque il tiramisù, che fu allora battezzato "zuppa del duca".

Il Granduca di Toscana mostrò di apprezzarlo moltissimo e fece di questo dolce uno dei sui piatti preferiti, portando la ricetta a corte a Firenze, da dove poi si diffuse rapidamente in Lombardia e in Veneto.

Il nome attuale “tiramisù” viene fatto però risalire ai cortigiani veneziani. Si era infatti diffusa la voce che il tiramisù avesse proprietà afrodisiache, e per gli amanti della Serenissima, far precedere ad ogni incontro galante e ad ogni amplesso amoroso, grandi scorpacciate di "zuppa del duca", divenne un rito irrinunciabile.

Fu con ogni probabilità questa presunta qualità, di dar impeto e vigoria all'incontro amoroso, a dare origine al nome leggermente allusivo e ancora in uso oggi di Tiramisù.


Insegnante di Cucina e Alimentazione Naturale - "Nulla darà la possibilità di sopravvivenza sulla terra quanto l'evoluzione verso una dieta vegetariana" (A.Einstein)

elyspadola@hotmail.it
Scritti: 53 articoli