Projcover

Proiettati su Instagram

Di Gabriele Scanziani, 24.10.13 Incredibles

È lontana l’epoca dei proiettori, quando si riguardavano in famiglia gli scatti di qualche occasione particolare o quando si rideva della foto in cui vostro zio versava il vino addosso a vostra zia, divenendo lo zimbello della festa. Oggi, con l’avvento della fotografia digitale, scattare un’immagine è diventata un’esperienza da condividere sui vari social media, avviene cioè una condivisione a distanza rispetto al modo in cui si godevano le immagini prima.



Spesso però c’è chi va in controtendenza, come gli ideatori di Projecteo. Si tratta di un proiettore che può stare sul palmo di una mano, funziona attraverso la connessione all’account Instagram da parte dell’utente, per accedere alle proprie foto preferite. Quando si ordina il proiettore, è anche possibile scegliere nove tra le proprie foto su Instagram. Il team Projecteo sviluppa quelle immagini su un singolo fotogramma di pellicola da 9 millimetri e le dispone in una formazione circolare, in modo che il piccolo proiettore possa passare da una foto all’altra come si faceva un tempo.
 

La diapositiva si infila nel meccanismo di plastica nero, inserendosi quindi perfettamente nel Projecteo. Fatto questo non resta che trovare un muro bianco, o qualsiasi altra superficie con spazio sufficiente su cui proiettare le immagini. Le fotografie risultano incredibilmente nitide per un dispositivo che assomiglia molto a un giocattolo. È possibile ordinare nuove foto in pellicola (attualmente il costo è di 8.99 dollari ciascuno) ogni volta che si ha un maggior numero di ricordi da “proiettare”.


Giornalista non tesserato, appassionato di black music e delle sue varie sfumature. Attore, ballerino, presidente. Non sono nessuna di queste cose.

gabriele.scanziani@agendalugano.ch
Scritti: 163 articoli