Chantelle flickr

Un caffè con il micio...

Di Elisa Spadola, 19.11.13 Curiosando

A causa delle dimensioni spesso troppo ridotte degli appartamenti, e dei rigidissimi regolamenti condominiali che impediscono agli amanti dei mici di poterne ospitare uno.. in Giappone poter possedere un gatto è un lusso! Ed ecco che stanno dilagando i Cat Café, detti anche Neko Café (“neko” in giapponese significa gatto).. caffetterie di grande successo con ambienti rilassanti e accoglienti, abitati da una ventina di gatti e arredati con tavolini, grandi sofà e cuscini morbidosi.

I Cat Café nascono a Taiwan, e dopo il grandioso successo in Giappone, in cui se ne contano oltre cento, sono arrivati recentemente anche in Europa (Vienna, Parigi, Londra,...).

I clienti, dopo essersi lavati le mani e tolti le scarpe, tra una fetta di torta e un caffè, hanno dunque la possibilità di poter coccolare i gatti che circolano liberi per il locale… se ne possono trovare arrampicati sulle mensole, sui divani o sul vostro tavolino.

Immagine: This is Awkward - flickr


Ma attenzione, i gatti non sono a disposizione dei clienti: se dormono non si possono svegliare, e li si può coccolare solo se si dimostrano disponibili. Infatti, all’interno dei Cat Café i felini possono contare su spazi privati, cucce e comode ceste in cui possono rifugiarsi quando vogliono un po’ di privacy.

Per un'ora in compagnia dei mici si spendono in media dai 7 ai 10 euro e nei week end è necessaria addirittura la prenotazione.

Ma agli animalisti non piacciono, anzi sono decisamente contro… essi sostengono che il costante contatto con persone sempre diverse sia una fonte di grande stress per i mici.


Insegnante di Cucina e Alimentazione Naturale - "Nulla darà la possibilità di sopravvivenza sulla terra quanto l'evoluzione verso una dieta vegetariana" (A.Einstein)

elyspadola@hotmail.it
Scritti: 53 articoli