11 0093

Stiamo lavorando per voi

Di Paloma, 31.01.14 TheArtBox

Lo studio dello sviluppo e della trasformazione di uno spazio fisico è un tema centrale nell’attività artistica del luganese Alex Dorici. L’artista associa questo processo evolutivo al ciclo della vita di ogni essere vivente. Nascita, crescita, maturità e morte: questa è quindi la riflessione che l’artista porta avanti da diversi anni attraverso il suo lavoro.

Se inizialmente questo concetto prendeva la forma d’installazioni modulari in cartone, in questa occasione l’artista ha scelto come materiale primario dei tubi in PVC rossi per gli interventi urbani “a cielo aperto” e delle corde rosse per l’installazione al coperto organizzata al Lab_Comacina in Viale Cassarate 4 a Lugano. Se negli spazi interni era una ragnatela aggrovigliata costituita di corde rosse ad ostacolare il passaggio del visitatore, negli interventi esterni il passaggio era intralciato da grossi tubi rossi in PVC, gli stessi che vengono utilizzati nei cantieri durante i lavori in corso per riparare dai cavi elettrici.

L’idea di disturbare il cittadino, distogliendo la sua attenzione dalla routine quotidiana, si unisce alla volontà dell’artista di rappresentare il cambiamento: sia nell’installazione interna che negli interventi urbani, le line rosse sono state continuamente spostate trasformando così l’opera ogni giorno.

Inoltre, la riflessione di Alex Dorici include anche la volontà di riappropriarsi della città, disponendo, come farebbe un ragno, la sua ragnatela per attirare a se la linfa vitale. Gli interventi urbani si sono così svolti seguendo un percorso, che, partendo dal Lab_Comcina, si è poi sviluppato verso il centro storico cittadino. La prima fase di espansione dell’installazione ha inglobato il Foce, per poi arrivare a Piazza San Carlo il 18 maggio, a Piazza Castello il 21 maggio, all’Autosilo Balestra il 25 maggio e a Riva G. Albertolli il 28 maggio. Si è trattato dunque di un progetto in continuo mutamento che ha saputo vivere ed evolversi fino a trovare la sua fine.


Paloma è il piccione di Villa Carmine, ama i monumenti storici e i croissants.

aul@lugano.ch
Scritti: 4 articoli