Atlantida mesto

Atlantide - La mitica città scomparsa

Di Nadja Aretini, 22.11.13 Curiosando

Sembrerebbe che Atlantide, l’isola perduta, sia solo una leggenda; ma oggi forse ci sono le prove che sia esistita davvero. Il suo mito esiste da secoli e si ritiene che si trovasse da qualche parte nell’Oceano Atlantico, da cui deriva appunto il suo nome. Il ricercatore americano, Robert Sarmast, sostiene di aver scoperto in fondo al Mediterraneo, tra Cipro e la Siria, delle parti di roccia granitica appartenenti ad Atlantide.

Il primo a parlare del leggendario Continente è stato il filosofo greco Platone, quasi 2.500 anni fa e da allora il mistero della grande civiltà perduta non ha smesso di appassionare poeti, storici e scienziati. È risaputo che alcune città e civiltà antiche siano scomparse in seguito a catastrofiche eruzioni vulcaniche o a terremoti e, a detta di Platone, l’Atlantide sarebbe stata sommersa nel 9.500 a.C. in seguito, appunto, a un violento cataclisma.

Tanti ricercatori, divisi tra animati sostenitori e rigidi oppositori, continuarono con il tempo a rinnovare l’interesse dell’uomo sulla storia di Atlantide. In particolare gli occultisti sostennero con caparbia e ostinazione la tesi della sua esistenza.

Al momento è solo un’ipotesi da assodare ma il ritrovamento potrebbe rivoluzionare le nostre conoscenze in materia di formazione ed evoluzione della crosta terrestre nel corso del suo sviluppo.

Mito? Realtà? Chissà! La percezione che ci viene trasmessa è che la storia dell’umanità sin dagli albori scorra indissolubilmente unita al nostro cammino evolutivo.


=)


Scritti: 28 articoli