Vezina19101920

28 novembre 1926, il portiere Georges Vezina entra nella storia giocando con la febbre

Di Andrea Branca, 28.11.13 Today in sports

Gli appassionati di hockey su ghiaccio indubbiamente hanno familiarità con il nome “Vezina”, noto oggigiorno per essere associato al “Vezina Trophy”, ovvero il premio che al termine di ogni stagione NHL viene assegnato al miglior portiere dell’intero campionato.

Non tutti però sanno che la storia che ha portato alla nascita del trofeo ebbe inizio esattamente 87 anni or sono, il 28 novembre 1926.

In quella storica data, infatti, il portiere dei Montreal Canadiens, Georges Vezina, si ostinò a scendere in pista contro i Pittsburgh Penguins nonostante una febbre di 39 gradi. Il canadese non aveva mancato nessuna partita nei 15 anni precedenti e volle mantenere intatto il record nonostante uno stato fisico non idoneo a prendere parte ad una partita NHL.

Come in tanti temevano, Vezina collassò sul ghiaccio nel corso del primo, con il portiere di riserva Al Lacroix che prese il suo posto. A Vezina venne poi diagnosticata una tubercolosi e fu costretto al ritiro. Il suo decesso arrivò il 26 marzo del 1927, episodio che segnò profondamente il mondo dello sport nordamericano, tanto da indire un premio in suo onore.


Appassionato di sport, tecnologie e social media, quando non lavora dietro ad un monitor passa il suo tempo nelle piste di hockey.

andrea.branca@luganonetwork.ch
Scritti: 328 articoli