Ready2go phone charger

L'energia del fuoco

Di Gabriele Scanziani, 28.11.13 Incredibles

Immaginate di essere in campeggio, magari in alta montagna, e di rimanere con il telefonino scarico. Non avete un’automobile, di cui poter usare la batteria tramite l’accendisigari, siete senza alcun sistema di ricarica e presto sarete anche senza telefono. Quando si affrontano gite e campeggi e sempre bene avere un modo diretto per raggiungere la “civiltà” e salvarsi in caso di pericolo. Essendo in parte schiavi della tecnologia è difficile pensare a sistemi di ricarica alternativi a quelli sopra citati. C’è però chi l’ha fatto, si tratta degli inventori di FlameStower.



Il concetto è semplice ed efficace al tempo stesso, si tratta di un dispositivo USB, di cui un’estremità è posta direttamente sul fuoco e l'altra si collega al proprio smartphone. Nonostante a prima vista potrebbe non sembrare molto pratico, l'idea è che un falò ha un potere di riscaldamento energetico non indifferente grazie al calore generato. Ciò consente di caricare il telefono mentre si cucina la cena.
 

A prima vista sembra una trovata rivoluzionaria, ma la conversione del calore in energia elettrica non è una tecnologia particolarmente nuova. Basti pensare agli esperimenti di sfruttamento del campo geotermico, per trasformare il calore presente nelle grandi profondità terrestri, all'interno della geosfera. Certo è che, per gli appassionati di escursioni ad alta quota, FlameStower pare proprio essere il giusto gadget.


Giornalista non tesserato, appassionato di black music e delle sue varie sfumature. Attore, ballerino, presidente. Non sono nessuna di queste cose.

gabriele.scanziani@agendalugano.ch
Scritti: 163 articoli