Immagine di bog liber it

Riti propiziatori per l’anno nuovo

Di Elisa Spadola, 31.12.13 Curiosando

Alzi la mano chi non c’ha mai provato!? Di riti scaramantici e propiziatori per la notte di capodanno ce ne sono tantissimi.. eccone una piccola selezione che potrebbe tornare utile a chi ci crede, ma anche a chi fa finta di non crederci!

Partendo dai classici intimo rosso, lenticchie e zampone e cenoni fastosi che propiziano fortuna, soldi e abbondanza, e dal bacio sotto il vischio per propiziarsi amore duraturo, arriviamo ad una scelta di altri riti meno conosciuti che ci arrivano da varie parti del mondo.

In Belgio per augurarsi la buona fortuna, si usa mettere una foglia di cavolo sotto il piatto, mentre i danesi, a mezzanotte in punto, salgono su una sedia e saltano metaforicamente nel nuovo anno.
In Grecia viene invece scelta una persona tra gli ospiti che stanno per arrivare… la quale entrerà in casa per prima, e una volta superata la soglia, deve scagliare con forza un melograno per terra affinché si rompa: più si “spappolerà” più sarà prospero e fortunato l’anno!
In Spagna l’usanza più tipica è quella di mangiare l’uva allo scoccar della mezzanotte: si preparano 12 acini che verranno ingurgitati velocemente uno ad ogni rintocco dell’Orologio della Puerta del Sol di Madrid, le cui “campanadas” vengono trasmesse a reti unificate.
In Russia invece al dodicesimo rintocco è usanza aprire la porta di casa, “per far entrare” e accogliere  con un inchino l’anno nuovo.

Anche i datteri possono portare fortuna e ricchezza. Tutto quello che dovrete fare è mangiarne uno e conservare il nocciolo nel portafogli per tutto l’anno!

Auguri!!


Insegnante di Cucina e Alimentazione Naturale - "Nulla darà la possibilità di sopravvivenza sulla terra quanto l'evoluzione verso una dieta vegetariana" (A.Einstein)

elyspadola@hotmail.it
Scritti: 53 articoli