La torcia umana  chris evans

Autocombustione Umana Spontanea: alcune teorie

Di Eliana, 19.01.14 Curiosando

L’autocombustione è la possibilità che un corpo umano bruci in modo spontaneo fino a carbonizzarsi senza fonti esterne di innesco. Per molti anni l’autocombustione umana, in inglese Spontaneous Human Combustion (SHC) è stata considerata una leggenda metropolitana.

Il corpo umano per l’80% è composto d’acqua, quindi molti si staranno chiedendo come sia possibile che l’autocombustione possa di fatto avvenire? A livello scientifico nessuno è ancora riuscito a dare una spiegazione convincente!

Nel XIX secolo ad esempio, gran parte delle ipotesi rispetto questo fenomeno chiamavano in causa l’alcool. Gli studiosi di quel periodo erano convinti che la maggior parte delle vittime fosse dedita all’alcolismo, e che l’accumulo di questa sostanza nei tessuti, incrementasse le probabilità di autocombustione.
Qualcuno ha anche tirato in causa l’abbigliamento, che a contatto con la pelle fa effetto “miccia”. Basti pensare alle scintille che si sprigionano sfregando alcune stoffe sulla nostra pelle (elettricità  statica);  facendo credere che possa essere una spiegazione piuttosto plausibile.

Alcuni scienziati parlano anche di una possibile “esplosione” di cellule. I mitocondri - la “centralina energetica” delle cellule – producono l’energia necessaria per tutto il corpo, ma cosa succede se ne venisse prodotta una quantità eccessiva? Questa teoria sostiene che l’ossigeno e l’idrogeno contenuto potrebbe causare “un’esplosione”.

Un recente studio del  professore Brian J. Ford, biologo molecolare indipendente, ipotizza che  la causa è di una sostanza chimica, altamente infiammabile, prodotta dalle cellule del nostro corpo (attraverso la chetosi): l’acetone!  La chetosi  o acetonemia  è il sintomo di un alterato metabolismo degli acidi grassi, si manifesta prevalentemente nell'età infantile e nei pazienti diabetici. L’acetone è una sostanza altamente infiammabile: una quantità minima come il 2,6% nell’aria può causare una forte esplosione. Questa resta per ora solo una teoria, ma onde evitare guai seri, il professore consiglia nel caso si presenti la chetosi di non indossare capi acrilici e di non fumare.

Immagine: "I fantastici quattro" di Tim Story - La Torcia Umana, Chris Evans


<*>


Scritti: 29 articoli