Matt madd flickr

Perché festeggiamo San Valentino?

Di Tina, 14.02.14 Curiosando

L’origine della festa degli innamorati va cercata in epoca romana, nel rituale pagano in onore della divinità Lupercus, protettore dei campi e del bestiame, dio della fertilità e della fecondità, celebrato a metà febbraio. La festa era consacrata all'amore e alla procreazione.

Era tradizione che un bambino estraesse a sorte  una donna e un uomo per creare una nuova coppia: questi per un intero anno avrebbero vissuto in intimità affinché il rito della fertilità fosse concluso, e spesso si innamoravano. Con l’avvento del Cristianesimo il rituale Lupercale - ritenuto poco morale - venne sostituito dalla celebrazione del Vescovo Valentino di Terni, caduto martire il 14 febbraio.

Le leggende narrano che nel III secolo d.C. San Valentino si sia battuto per l’amore, unendo in matrimonio nuovi cristiani, di nascosto dalle autorità romane, facendo riconciliare coppie in litigio e ridonando miracolosamente la vista alla ragazza cieca di cui si era innamorato.

Immagine: Matt Madd-flickr


:-)


Scritti: 22 articoli