Freedom

Freedom Writers

Di Ester Pasquato, 14.07.14 24 Fotogrammi

Al culmine di un percorso all’insegna della libertà individuale, troviamo la giovane insegnante di lettere Erin Gruwell, che arriva alla Woodrow Wilson High School di Long Beach animata da grandi ideali di giustizia ed uguaglianza, ma totalmente impreparata a un corpo di studenti cresciuti in un quartiere che sentono, ed effettivamente si configura, come un teatro di guerra dove la scuola appare un'istituzione inutile. Oppressi da una gabbia di degrado domestico e sociale, schierati in gang contrapposte sulla base di un’insensata appartenenza etnica, questi studenti vivono la scuola come un parcheggio momentaneo, prima e dopo il quale la loro vita permarrà immutabilmente legata alla medesima logica di violenza.

Ma l’entusiasmo e la passione di chi è fermamente convinto che “la vera lotta comincia tra i banchi di scuola e quando arriva nei tribunali è già persa”, di chi, allievo e interprete di quelle gloriose idee democratiche che hanno scandito la vita di un paese, riusciranno infine a trionfare contro un sistema che, barricato nei suoi rigidi cliché, si rivela troppo spesso cieco e inadeguato a trasformare in energia propulsiva il profondo potenziale che si cela nei giovani spiriti.
Freedom Writers  è il significativo titolo che verrà assegnato al libro formato dalla raccolta dei diari di una classe in cui ognuno, uscito dall’ombra di un’anonima quotidianità, potrà finalmente riappropriarsi, attraverso la narrazione della propria storia, anche di quel se stesso fino allora rinnegato.


Dimmi, o luna: a che vale al pastor la sua vita, la vostra vita a voi? dimmi: ove tende questo vagar mio breve, il tuo corso immortale?

esteroula_p@hotmail.com
Scritti: 20 articoli