Hand of conspiracy2

Teorie del complotto: la nostra Top Five

Di Gabriele Scanziani, 15.02.14 Curiosando

Molte teorie del complotto nascondono elementi di plausibilità che sconfinano spesso con l’inquietudine. L’idea che i governi, le multinazionali e tutti i potenti della terra tramino per il male dell’umanità, avendo come unico scopo l’arricchimento personale mi ha sempre affascinato, come in un romanzo di cappa e spada in cui il cattivo è al potere e il buono è il cittadino qualunque.

Vi sono però alcune teorie del complotto talmente fantasiose da superare il confine dello strambo, entrando prepotentemente in territorio tragicomico.

1. L’aeroporto internazionale di Denver, nel Colorado, ospiterebbe un base segreta su otto livelli. All’interno della struttura militare si svilupperebbero esperimenti genetici per riuscire a mescolare il genoma alieno con quello umano.

2. J. Edgar Hoover, primo direttore nella storia del’FBI, avrebbe formato e personalmente addestrato una squadra di spietati killer omosessuali allo scopo di uccidere John Fitzgerald Kennedy senza destare sospetti.



3. Le persone dai capelli rossi sono il risultato di esperimenti genetici tra abitanti del pianeta marte e terrestri.



4. I gatti sono in stretto contatto con gli alieni rettiliani e fanno parte di un disegno superiore per conquistare il pianeta terra. C’è chi sostiene che quando i gatti fissano un punto nel nulla, stanno in realtà ricevendo informazioni dagli alieni per via telepatica.

5.Lady Gaga è una messaggera di pace venusiana e nelle sue canzoni sono contenuti messaggi nascosti che saranno utili all’evoluzione della specie umana.



Se conoscete ulteriori teorie ridicole, condividetele con noi con un semplice commento a questo articolo.


Giornalista non tesserato, appassionato di black music e delle sue varie sfumature. Attore, ballerino, presidente. Non sono nessuna di queste cose.

gabriele.scanziani@agendalugano.ch
Scritti: 163 articoli