I

Gio 17.03.16

20:00
Immagine

Gio 17.03.16

20:00

Stato di polizia o polizia di prossimità: sempre pù bisogno di sicurezza, sempre più rifiuto dell'autorità

Ticino Sicuro

Durante il secondo incontro proposto da Ticino Sicuro si cercherà di capire meglio i cittadini, cittadini che da un lato chiedono sempre maggiori risorse, dal numero di agenti, alla video sorveglianza, alle infrastrutture e dall’altro sembrano "rifiutare" la divisa, i controlli sul territorio e l’aumento di regole. Purtroppo i fatti di cronaca non fanno altro che alimentare la discussione, visto le aggressioni ai danni di agenti e le violazioni commesse da quest'ultimi.

Casi isolati certo, ma che però preoccupano ed incrinano la fiducia nelle Istituzioni. Casi che si sommano alla frustrazione per una giustizia che a volte pare eccessivamente severa, in particolare in ambito di circolazione stradale, e che a volte in altri è troppo blanda. Alla fine i cittadini sono chiamati al rispetto di sempre maggiori regole e le forze dell'ordine a farle rispettare.

Ma quanto costa questo "stato di diritto" in termini di libertà personale oltre che economici? Qual'è la misura e quali le possibili soluzioni?

L'incontro, condotto dalla giornalista di TeleTicino Claudia Rossi, sarà introdotto da Morena Ferrari Gamba per la Fondazione Diritti Umani, seguita dall'Avv. Natalia Ferrara Micocci, ex Procuratrice Pubblica e consulente di Ticino Sicuro. In sesguito se ne discuterà con degli esperti, Jacques Ducry, ex magistrato e Granconsigliere e Michele Bertini, Municipale della Città di Lugano a capo del Dicastero Sicurezza.

Ampio spazio di intervento per il pubblico presente e a seguire verrà offerto un aperitivo.

Locandina


Promotori

Ticino Sicuro
6000 Città del Ticino
ticinosicuro.ch