Imm 23ott botta

La luce come generatrice dello spazio

Sul palcoscenico si presentano Mario Botta architetto e Chiara Gatti giornalista

Le creazioni dell’architetto propongono sempre una dimensione sociale e collettiva con un sistema di relazioni spaziali che vanno oltre la risposta tecnico funzionale.
I valori simbolici e metaforici dell’opera di architettura irradiano messaggi che dialogano con il territorio della memoria.

Con loro, durante la creazione di spazi sospesi, interagiscono danzatori della compagnia Tiziana Arnaboldi.

Collaborazione di ricerca grazie ad una residenza al Teatro San Materno

Programma


Entrata

CHF 20.-/CHF 15.-


Promotori

Teatro San Materno
Via Losone 3
6612 Ascona
Tel. +41 (0)91 792 30 37
www.teatrosanmaterno.ch
info@teatrosanmaterno.ch