1502690 640844315962233 656572494 o

Comunicazioni, 03.03.14

“Le chiavi di casa e la pensione. La libertà nella giovinezza e nella terza età”

Un incontro intergenerazionale, organizzato in collaborazione con ATTE (Associazione ticinese per la terza età), Pro Senectute, Generazioni e Sinergie, il cui tema coinvolge sia i giovani sia chi più tanto giovane non è. Libertà è la parola chiave, per gli adolescenti dal mondo degli adulti mentre per chi è nell’età della pensione, il poter fare quello che fino allora non poteva, realizzando magari qualche sogno nel cassetto.

Tanti gli ospiti presenti che hanno affrontato la libertà da diversi punti di vista.  Maria Giuseppina Scanziani ha affrontato il tema dal profilo letterario, aprendo con un’eloquente  citazione di Cicerone: “La libertà non consiste nell'avere un buon padrone, ma non nell'averne affatto.”

Ma delle tante e diverse forme di libertà, il tempo libero è quella al centro del dibattito appena proposto. Il giovane aspira ad averne sempre di più mentre chi arriva alla pensione, all’improvviso, ne ha tanta, troppa, forse da sentirsi perso.  Carlo Calanchini, psichiatra e psicoterapeuta, ha trattato il tema illustrando come può venire affrontata la perdita o privazione di libertà, legata alla malattia oppure in seguito ad un condanna, mentre il direttore dell’Area Turismo ed Eventi della Città di Lugano, Claudio Chiapparino ha l’ha affrontato nel suo ruolo di organizzatore di tempo libero: le mille sfaccettature, desideri e la continua ricerca di libertà, ma soprattutto la necessità di condivisione di ognuno di noi. Infine Eugenio Jelmini, giornalista, ha offerto uno squarcio nella sua vita da nuovo pensionato, rallegrato da nuove esperienze casalinghe e energie positive.

Al pomeriggio intergenerazionale era presente anche una classe del liceo 1 di Lugano, che ha partecipato al ricco dibattito moderato da Mariarosa Mancuso e con la partecipazione di Paolo Guglielmoni (giornalisti RSI).

Il video dell’intero dibattito è disponibile sulla homepage della CORSI: www.corsi-rsi.ch.

Immagine: www.facebook.com/corsirsi