Salvit 141003 parlamento giovani 1

Territorio, 03.10.14

Al via il Parlamento Giovani nel segno della Mobilità.

Dare importanza ai giovani, è questo il messaggio che più volte la Città di Lugano, attraverso svariate iniziative, ha lanciato con veemenza e, oggi, un altro tassello si aggiunge a questa politica sempre più rivolta ai giovani.
Un giorno importante in quanto il Parlamento dei Giovani viene restituito alla città dopo il primo esperimento avviato negli anni 90.



Ma di cosa si tratta esattamente? Esso è un'assemblea che dà la possibilità di approfondire il tema dell'anno, dibatterlo e formulare al Municipio proposte concrete, il quale si impegna a dialogare con la sua assemblea. Per questo anno il tema è quello della mobilità intesa come trasporti pubblici,  viabilità e mezzi alternativi.



L'idea è stata voluta dai giovani stessi che hanno trovato nell'On. Michele Bertini (capo Dicastero Sport) e in Claudio Chiapparino (Direttore dell'Area Turismo ed Eventi) due figure guida con cui interloquire per dare avvio al progetto.

La partecipazione è aperta a tutti coloro i quali siano nati fra il 1994 e il 1998. Si entra a far parte dell'assemblea dopo una giornata preparatoria e la compilazione di un formulario di iscrizione.





Grande entusiasmo anche da parte dell'On. Gianrico Corti (Presidente Gran Consiglio), dell'On. Sindaco Marco Borradori e dell'On. Lorenzo Quadri (capo Dicastero Area della Socialità e Area Turismo ed Eventi), i quali hanno sottolineato l'impotanza di un organo che dia voce ai giovani in quanto vivono una quotidianità diversa rispetto a quella di un adulto e nella quale, le diverse problematiche, possono avere rilievo in un discorso più ampio per portare al miglioramento dei servizi e della qualità della vita di ogni cittadino.