Tf14 ti salvatorevitale 17.jpg.1024x768 q85

Territorio, 16.03.15

Festa danzante

Il secondo week-end di maggio segnerà i 10 anni di esistenza della Festa danzante: un’occasione d’oro per raccogliere, sensibilizzare e unire gli svizzeri attorno alla danza nelle sue diverse forme. Oltre all’ampio programma che prevede 500 corsi e più di 200 tra interventi artistici e spettacoli, la Festa danzante ha voluto celebrare il suo anniversario in stretta relazione con gli artisti del nostro paese. In quest’ottica ha indetto un concorso di dimensioni inedite e coinvolto nel suo programma alcuni dei vicintori del Premio svizzero di danza 2013. 

Per il concorso nazionale rivolto ad artisti svizzeri o residenti in Svizzera sul tema «prospettive sulla danza», una giuria creata per l’occasione, ha selezionato 13 performance partecipative e originali che verrano presentate ciascuna in più città del paese. 

Nella Svizzera italiana sarà possibile assistere alle seguenti performance:

Haiku in movimento-composizione istantanea, mercoledì 29 aprile, dalle 19:00 alle 19:30 al Teatro delle Radici di Lugano, e sabato 9 maggio, a Poschiavo (luogo e orario in via di definizione). 
Concetto: Nunzia Tirelli / Interpreti:Cristina Bortolotto, Orfeo Fumagalli, Beatrice Lupi e Nunzia Tirelli
La performance prende spunto dall’Haiku, antico componimento poetico giapponese che trae ispirazione dalle emozioni. Come per gli haiku questo esercizio di composizione in danza richiede una sintesi di pensiero, intenzione, immagine e movimento. A turno gli spettatori scelgono una serie di cartoncini (5-7-5) sui quali è graficato uno dei simboli della scrittura del movimento «Motif Writing» collocandoli dal basso verso l’alto appare una «partitura di danza». I «movers», leggono, si consultano e danzano all’istante la composizione, scritta dagli stessi spettatori.

… und aus, domenica 10 maggio, dalle 15:00 alle15:30 al Parco Ciani di Lugano e domenica 10 maggio, dalle 19:30 alle 20:00 sul cortile dello Studio Foce di Lugano. 
Concetto: Tess Burla, Susanne Schneider / Interpreti: Tess Burla, Céline Fellay
Anche se abbiamo i mezzi per farlo, il tempo non si lascia misurare. Partendo da un fiammifero che si consuma, la performance esplora la mutevolezza e l’arbitrarietà della nostra percezione del tempo. Cosa si può fare, vedere o pensare nel breve lasso di tempo prima che la fiamma del fiammifero si spenga? È un tempo impiegato in maniera razionale, assurda o che viene lasciato semplicemente scorrere? I fiammiferi segnano il ritmo:se la fiamma vive, l’attimo vive, se la fiamma muore, il movimento muore.

Heidi, domenica 10 maggio, dalle 21:00 alle 21:30, al Teatro Foce di Lugano.
Concetto: YoungSoon Cho Jaquet con la collaborazione artistica degli interpreti / Interpreti: YoungSoon Cho Jaquet, Héloïse Heïdi Fracheboud e Eléonore Heiniger
Quando lo jodel svizzero incontra la danza contemporanea… 3 donne in costume tradizionale svizzero si mescolano agli spettatori. Una di loro comincia a intonare uno jodel. A poco a poco le altre due iniziano a muoversi a ritmo di musica incuriosite ma distanti. Si tratta di uno scontro tra tradizione e contemporaneità? O piuttosto di un nuovo incontro carico di significati? 

Grazie alla collaborazione tra la Festa danzante e l’Ufficio federale della cultura, parteciperanno alla manifestazione alcuni vincitori del Premio svizzero di danza 2013. Nel corso dell’intero fine settimana proporranno spettacoli e workshop concepiti esplicitamente per questo anniversario. La Svizzera italiana accoglierà il progetto Laban worshops di Nunzia Tirelli.

Informazioni e altre anticipazioni: www.festadanzante.ch


Immagine: Festa Danzante 2014 - Salvatore Vitale