20100911 img 2690

Territorio, 18.05.15

Azione 72 ore

In 72 ore, dal 10 al 13 settembre 2015, i giovani e giovanissimi saranno sotto i riflettori della Svizzera. 30000 bambini e giovani realizzeranno contemporaneamente dei progetti a carattere sociale, ecologico e interculturale. L'obiettivo principale è quello di mostrare come l'ingaggio sociale può essere divertente e appagante.

I gruppi che prendono parte all'Azione sono di principio formati all'interno delle organizzazioni giovanili presenti sul territorio (associazioni, club sportivi, scout, centri giovanili, foyers, gruppi giovanili religiosi,…). Con molto spirito di inventiva si presteranno a realizzare le loro pratiche e pazze idee. Che si tratti di pulire un bosco, animare una casa per anziani, o di inscenare un'opera teatrale, alle idee non sono posti limiti. La durata dei progetti, malgrado sia idealmente di 72 ore, dipenderà dalle esigenze e dalla volontà dei singoli gruppi.

L'iscrizione avviene attraverso il capogruppo (termine d'iscrizione 10 giugno 2015). Il suo compito è quello di formare un gruppo (minimo 2 partecipanti), ideare un progetto, organizzarlo e coordinare il gruppo durante l'Azione. Concretamente i gruppi vengono a conoscenza del loro compito soltanto all’inizio dell’Azione attraverso i loro responsabili di gruppo (capigruppo). Per portarlo a termine non dispongono normalmente di fondi, ma dipendono dall’aiuto della popolazione, che risponderà ai loro appelli lanciati via radio (Rete 3), via internet e attraverso la speciale applicazione per smartphone che sarà disponibile da inizio maggio. Con gli appelli i ragazzi possono richiedere materiale, cibo e qualsiasi cosa abbiano bisogno per realizzare il loro progetto. 

Ecco alcuni esempi di progetto:
- organizzare uno spettacolo in una casa anziani
- allestire un sentiero naturalistico
- ristrutturare un parco giochi
- organizzare una mostra di quadri dipinti da ragazzi disabili
- rinaturare un ambiente

Una volta effettuata l'iscrizione del capogruppo, ci sarà tempo fino al 31 luglio 2015 per presentare il progetto e iscrivere i partecipanti.

Per avere qualche idea in più di progetti pronti per essere realizzati, dai un’occhiata a www.72ore.ch o contatta personalmente il comitato regionale della Svizzera italiana (contatto: Rocco Brignoli, 076 679 42 75). 

E' ora online La borsa di scambio di idee, un supporto che mira a favorire l'aiuto reciproco e funge da stimolo propositivo. Le organizzazioni non-profit, le aziende private o le istanze pubbliche sono chiamate a proporre delle idee di pubblica utilità iscrivendosi qui. Se l'idea sarà accattivante è possibile che un gruppo di giovani scelga di realizzarla.

L’Azione 72 ore è un progetto della Federazione svizzera delle associazioni giovanili (FSAG) e delle sue associazioni membro. I suoi obiettivi principali sono la promozione del volontariato e la valorizzazione dell’impegno dei giovani e delle associazioni extrascolastiche. L'Azione 72 ore ha avuto luogo nel 2005 e nel 2010, coinvolgendo decine di migliaia di giovani in tutta la Svizzera. In seguito al successo ottenuto, la FSAG ha deciso di riproporne una terza edizione per l'anno 2015. 

Il Dipartimento dell'educazione raccomanda alle sedi scolastiche del Cantone di concedere un congedo ai giovani che vorranno impegnarsi nei progetti di utilità pubblica nella giornata di venerdì 11 settembre. Per i giovani che lavorano, fino ai 30 anni hanno diritto al congedo giovanile (art. 329e del Codice delle obbligazioni).