Franklyn college 2

Territorio, 01.09.15

Lugano Clean Up Day 2015

Continua la lotta contro il littering e per il secondo anno la Città di Lugano aderisce al Clean up day, l’iniziativa nazionale per combattere l’abbandono sconsiderato di rifiuti.

Venerdì 11 e sabato 12 settembre, gruppi di volontari composti da cittadini ai quali sta a cuore Lugano e desiderosi di dare una mano, non solo simbolica, per pulire la città, saranno coordinati dai collaboratori del Dicastero Servizi Urbani.

Alla proposta è possibile aderire singolarmente o come gruppo. Per informazioni scrivere a cleanupday@lugano.ch o contattare il Dicastero Servizi Urbani allo 058 866 73 08.

Il littering è un fenomeno crescente di malcostume che vede i rifiuti gettati o abbandonati con noncuranza nelle aree pubbliche invece che negli appositi bidoni o cestini dell’immondizia. I costi generati dall’incuranza sono alti e non sempre i comuni riescono a far fronte a tutte le necessità. Negli ultimi anni sono sorte iniziative che tendono a sensibilizzare la popolazione e a porre atti concreti per prendersi cura degli spazi aperti. In Svizzera, da qualche anno, è stata istituita la giornata nazionale del Clean-up che permette ai comuni, alle aziende, alle scuole o alle associazioni di organizzare un'operazione Clean-up a livello locale, lanciando così un segnale durevole contro il littering e in favore di un ambiente pulito. Quante più saranno le operazioni, tanto più grande sarà l'impatto che insieme si potrà creare.

La Città di Lugano ha partecipato per la prima volta all'iniziativa nel settembre 2014, vincendo il premio per la "migliore organizzazione" a livello svizzero. Nelle due giornate di pulizie straordinarie, a Lugano erano stati raccolti ben 500 chili di rifiuti: una quantità impressionante.

La lotta contro il littering non si esaurisce però in un fine settimana. Lo scorso ottobre è entrata in vigore l’Ordinanza contro il littering e i vandalismi, che prevede pene pecuniarie per chi abbandona rifiuti, dal semplice mozzicone ai rifiuti più importanti.

Nel corso del mese di luglio è iniziata la prima tappa della campagna di comunicazione contro il littering, incentrata sul problema dell’abbandono dei mozziconi. La seconda tappa della campagna, volta a far prendere coscienza dei tempi di decomposizione dei rifiuti abbandonati nell’ambiente, inizierà a ridosso del Clean Up Day. Un sacchetto di plastica impiega mille anni per decomporsi in natura, una lattina cento, un mozzicone dieci. Mille, cento o dieci anni, un’eternità a confronto del secondo che impieghiamo per buttarli a terra o dei due secondi che impiegheremmo per gettarli negli appositi cestini. Un capovolgimento dei valori, se si pensa che solitamente quelli sono i tempi di vita di un albero monumentale o di un reperto archeologico di inestimabile valore.